A- A+
Politica
Assegno unico, discriminazione si aggiunge a discriminazione. Il caso choc

Assegno unico, non c'è pace per vedove e vedovi, dimenticati dallo Stato


Come Affaritaliani.it ha scritto molte volte, nell'assegno unico c'è una grave discriminazione che punisce vedove e vedovi che non ricevono dall'Inps la maggiorazione di 30 euro al mese a figlio perché il secondo genitore non lavora, anche se è morto.

Ora, anche dopo l'interrogazione parlamentare della leghista Laura Ravetto alla ministra Eugenia Rocella, l'Inps ha emesso una circolare che altro non fa che aggiungere discriminazione a discriminazione. La maggiorazione viene riconosciuta solo a chi è rimasto o rimasta vedovo o vedova quando era già partito l'assegno unico. E' chi a chi è rimasto vedovo/a prima? Niente. Zero. La toppa è peggiore del buco.

LEGGI LA CIRCOLARE INPS (Messaggio n. 724) - CLICCA QUI PER LEGGERLA

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assegno unicoassegno unico discriminazioneassegno unico novità





in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1

Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1


motori
CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.