A- A+
Politica
Austria, si dimette il titolare della Salute. "Ora tocca al ministro Speranza"
Rudolf Anschober

Austria, si dimette il titolare della Salute. E ora tocca al ministro Speranza

Il Coronavirus continua ad essere un'emergenza in Italia ma non solo. Dall'Europa arriva un caso di dimissioni clamorose, destinato a non restare isolato, vista la complessità del momento e le molteplici problematiche che sono collegate a questa pandemia. Il ministro della Salute austriaco, Rudolf Anschober, ha annunciato le sue dimissioni. In una breve dichiarazione, ha motivato il passo indietro con uno stato di esaurimento causato dal sovraccarico di lavoro durante la pandemia di Covid. "Nella peggiore crisi sanitaria degli ultimi decenni l'Austria necessita di un ministro della Salute che sia in forma al 100%. Al momento non lo sono e non lo sarò nelle prossime settimane se non tirerò il freno d'emergenza", ha detto il 60enne. "Non voglio autodistruggermi", ha aggiunto. Anche in Italia rischia di dover fare un passo indietro il ministro della Salute. Il fuoco amico sul ministero chiave per la lotta al Covid non si è fermato, anzi. Il caso è esploso e la maggioranza si è spaccata tra chi, a destra, vuole le dimissioni del campione del rigore e chi, a sinistra, difende il ministro più apprezzato dagli italiani.

Il problema, per la tenuta dell’esecutivo, - si legge sul Corriere della Sera - è che gli attacchi arrivano dalla maggioranza. Salvini è scatenato contro il ministro che «vede solo rosso» e chiede prudenza sulle riaperture. Ma il leader della Lega non è solo in questa campagna contro un ministro la cui sola presenza al governo impedisce di vantare la discontinuità da Conte. C’è Renzi che invoca una commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori commessi nella lotta alla pandemia. E c’è Gasparri di Forza Italia che sprona Speranza a «lasciare il campo per le chiusure ritardate e le decisioni sbagliate», per i piani pandemici «non aggiornati o mancanti» e per l’inchiesta di Bergamo sul caso dell’Oms e di Ranieri Guerra. A questi si è aggiunto anche l'ex M5s Paragone, ora leader di Italexit, che ha chiesto di sfiduciare il ministro in Senato, raccogliendo diversi consensi.  Giorni fa, in un faccia a faccia alla Camera, Speranza aveva provato a spiegare a Salvini i fondamenti scientifici di quelle ordinanze che il leader leghista non digerisce. Ma invano, perché in gioco non c’è solo la linea sulle riaperture, ma la natura stessa dell’esecutivo.

Commenti
    Tags:
    austriadimissioni ministro salutecoronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newsministro speranzagoverno draghidimissioni speranzasalvinisalvini speranza
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    David di Donatello, il commovente discorso della figlia di Mattia Torre

    Spettacoli

    David di Donatello, il commovente discorso della figlia di Mattia Torre

    i più visti
    in vetrina
    Elodie: calze a rete-tacchi a spillo, lezioni di danza seducenti (foto-video)

    Elodie: calze a rete-tacchi a spillo, lezioni di danza seducenti (foto-video)


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo: Giulia GTA il massimo della potenza e del piacere di guida

    Alfa Romeo: Giulia GTA il massimo della potenza e del piacere di guida


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.