A- A+
Politica
Nessun declino, Berlusconi è ancora vincente!



Di Biagio Maimone *


Gentile Direttore Angelo Maria Perrino,

desidero fornire una risposta all'analisi formulata da Alberto Maggi nel Suo editoriale (leggi qui), in merito all’irreversibile declino di Silvio Berlusconi in qualità di politico.

Non si può affermare che Silvo Berlusconi stia per uscire dalla scena politica italiana, anche se i sondaggi registrano un declino del 10.5% per il partito Forza Italia e anche se alcuni suoi storici attivisti lo hanno abbandonato, tra i quali recentemente si sono annoverati anche Bondi e Manuela Rapetti.

Sembra che vi sia una fuga dal partito “Forza Italia”, ossia l’abbandono di “un carro che prima era di un vincente”.

Certo è facile salire sul carro dei vincenti, così come è facile scendere dal carro dei perdenti.

Ma è certo che Silvio Berlusconi non è un perdente!

Egli ha ripreso, da poco, il suo cammino politico arrestatosi in seguito alle vicende giudiziarie a tutti note.

Nè si può negare che si tratti di una personalità politica esuberante e capace di sorprendere.

Il motivo della fiducia che ripongo nella ripresa di Berlusconi è riposto nel fatto che l'attuale scenario politico è talmente confuso e vuoto di personaggi politici carismatici.

Lo stesso Renzi non riscuote, a mio avviso, da parte dell'opinione pubblica tutto il consenso che alcuni mesi fa l’elettorato gli ha tributato e, d’altra parte, Salvini è troppo “estremo” per essere accolto all’unanimità da una nazione come l’Italia nella quale l’estremismo non riscuote che qualche consenso.

Gli altri partiti, e tra questi NCD, non registrano larghi consensi.

Ancor più NCD in quanto partito costruito sui “ricicli” di Fora Italia e non affatto nuovo.

Nel centro destra appare evidente che solo Berlusconi possegga il carisma politico necessario a ridare voce e consensi alla destra moderata.

D’altra parte, occorre tenere in debita considerazione che la perdita di consenso per il Partito Forza Italia si giustifica per l’assenza del suo leader dalla scena politica e, pertanto, è certo che il suo ritorno darà nuovo impulso.

Certo dovrà affidarsi anche a volti nuovi, espressione della gente comune e della società civile.

Sicuramente Berlusconi ci sorprenderà ancora una volta , in quanto egli sa bene che la politica è sorretta anche dalla creatività , quella che sa cogliere i bisogni sempre diversi dei cittadini e saprà , pertanto , far vivere quel pragmatismo necessario a ridare splendore alla nostra Nazione.

Il pragmatismo è stata ed è la filosofia vincente per quelle Nazioni che hanno raggiunto il maggior benessere, è la filosofia che occorre far vivere per creare nuove opportunità e tale filosofia appartiene storicamente ai pensatori liberali , che hanno creato innovazione e floridità.

Il pragmatismo è stata ed è la filosofia a cui si è ispirato e si ispira il liberismo di Berlusconi , che certo può essere e, a mio avviso, sarà, l’interprete eccellente dei nuovi bisogni dei cittadini italiani dell’epoca attuale .


* Esperto di comunicazione sociale, politica ed economica
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
berlusconi
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.