A- A+
Politica
Meloni a Caivano: "Bonificheremo l'area, il centro sportivo riaprirà nel 2024"

Il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni in visita a Caivano

Meloni a Caivano: "Ora lo Stato c'è, al lavoro sulle bonifiche" 

La premier Meloni ha presieduto la riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza nel Comune scosso dal caso delle violenze sessuali su due ragazzine da parte di un gruppo di adolescenti, sottolineando come lo Stato è al lavoro per le bonifiche: il centro sportivo, afferma la premir, "riaprirà entro la primavera". 

“Cerchiamo di dare risposte anche in termini di educazione. Ci sono norme importanti sul tema della dispersione scolastica, ma per combatterla vanno rafforzate. E' previsto l'obbligo, ma le sanzioni per quelle famiglie che decidono di non mandare i figli a scuola non sono sufficienti e vanno rafforzate” ha aggiunto la premier lasciando l'istituto Francesco Morano. “Le direttrici sulle quali io intendo coinvolgere l'intero Governo sono principalmente due: la prima è la fermezza dello Stato contro la criminalità, l'illegalità e la droga. Questo territorio sarà radicalmente bonificato e vi assicuro che voi vedrete presto i frutti di questa visita su questo territorio”. E ancora: “Coinvolgerò l’intero governo; le forze dell’ordine non sono sole”.

“Se siamo qui oggi a condannare un episodio barbaro" a 10 anni dalla vicenda della piccola Fortunata Loffredo, “la bambina buttata giù da un balcone dopo aver subito abusi, allora significa che qui si è consumato un fallimento dello Stato. Siamo qui per dare segnali concreti".

Meloni a Caivano: guarda il video dell'intervento della premier 

Caivano: Meloni arrivata in parrocchia tra applausi e cori

Il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, è arrivato alla parrocchia di San Paolo Apostolo, al Parco verde di Caivano. Il primo momento della visita prevede un incontro privato all'interno della chiesa con don Maurizio Patriciello e il prefetto di Napoli, Claudio Palomba. Al suo arrivo, i presenti hanno accolto la premier con un applauso e con il coro "Giorgia, Giorgia", ma si sono udite anche delle persone che urlavano: “Vergogna”.

Dopo l'incontro con Don Maurizio Patriciello, la premier si recherà all'istituto superiore Morano per una visita e al Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. In seguito è previsto un punto stampa.

LEGGI ANCHE: Minacce a Meloni per visita a Caivano, il post della Premier: Intimidazioni non impediranno presenza

Stupro Caivano, la mamma di una vittima: "Non è possibile parlare a Meloni"

"Volevo chiederle aiuto, incontrarla, ma tra le tappe di oggi della premier Meloni a Caivano non c'e' la scuola di mia figlia". E' questo lo sfogo che la mamma della 12enne stuprata al Parco Verde di Caivano affida all'avvocato Angelo Pisani. "Io sono determinata - continua - voglio lasciare questo inferno e quindi lancio un appello a chiunque possa darmi una mano a scappare, a un benefattore che mi possa aiutare a uscire da questo luogo di dolore".

Meloni a Caivano, l'arrivo del Presidente del Consiglio all'istituto superiore Francesco Morano

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
caivanomeloni





in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.