A- A+
Politica
Lo scontro Crosetto-Vannacci, chi ha ragione?

Caso Vannacci, Meloni "Re nudo" per colpa di Crosetto: il ministro deve dimettersi 

Il Re è nudo.

Nella fiaba di Hans Christian Andersen un re vanitoso, superficiale e molto attento al suo aspetto esteriore e quindi all'abbigliamento, viene imbrogliato sulla proprietà magica di una stoffa che sarebbe apparsa trasparente solo agli ignoranti. Per civetteria riempì il guardaroba di vestiti confezionati con tale stoffa. I cortigiani, pur vedendolo nudo sotto i vestiti, stavano zitti per paura d'essere accusati d'ignoranza. Anzi, si sperticavano in lodi per il bellissimo vestiario. Il giorno di una grande parata, si udì il grido di meraviglia di un bambino “Il Re è nudo!” Immediatamente crollò il muro di finzioni attorno al Re. Il popolo che voleva la verità considerò il bambino un eroe da portare in trionfo. Chi preferiva l'imbroglio precedente voleva linciarlo. Non so se in Inghilterra per rispetto al Re, questa espressione è sostituita dal “non vedere un elefante in salotto”. Ma la morale è la stessa. Non avendo il Re, con il caso surreale di Crosetto &C, noi dobbiamo dire “La Piaciona è nuda!”.

LEGGI ANCHE: Extraprofitti, il "Sogno di una notte di mezza estate" di Meloni è già finito

Ciccio Bombo era uno dei suoi abiti trasparenti che invece bisognava lodare. Vannacci è il bimbo innocente che grida la verità e gli arrampicatori su specchi oleati sono i cortigiani che linciano e vorrebbero distruggere l'innocente bambino Generale, criticando il pelo nell'uovo e finendo col buttare l'uovo per mangiare il pelo. La Piaciona dovrebbe pensare meno al rossetto e mettere un tappo in bocca a Crosetto.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
crosettolibroomofobiarazzismovannacci





in evidenza
Affari va in rete

MediaTech

Affari va in rete


in vetrina
Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO


motori
Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Luca De Meo CEO Renault Group, la visione dietro l'Alpine A290

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.