A- A+
Politica
Corte di Giustizia Ue: "Italia deve riconoscere bonus bebè anche a stranieri"

La Corte di giustizia dell'Unione europea ha stabilito che la normativa italiana che esclude i cittadini stranieri, in possesso del permesso unico lavoro, dalla possibilità di fruire dell'assegno di natalità (bonus bebè) e dell'assegno di maternità non è conforme al diritto dell'Ue. Lo rende noto la Cgil Lombardia.

"Questo pronunciamento rappresenta un'importante via di uscita da un percorso giudiziario che ha interessato la Cassazione e la Corte costituzionale - sottolinea una nota -alcune cittadine straniere avevano promosso un'azione giudiziaria poiché era stato loro precluso il diritto di accedere ai due assegni perché prive del permesso di soggiorno di lungo periodo".

Alcune di queste donne sono state supportate dalla Cgil di Brescia e di Bergamo. La Corte Ue ha stabilito che, in base alla parità di trattamento prevista dalla direttiva 2011/98, i cittadini di Paesi terzi in possesso del permesso unico lavoro hanno diritto di beneficiare dell'assegno di natalità e di maternità. Pertanto, la Corte ha ritenuto che la normativa italiana che prevede l'esclusione non sia conforme alla direttiva. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bonus bebè
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.