A- A+
Politica
Covid, si decide il 10 novembre. Lockdown o misure più sfot. Gli scenari
Coronavirus, la zona rossa nel Lodigiano

La data cerchiata in rosso sul calendario del premier Giuseppe Conte e del ministro della Salute Roberto è martedì 10 novembre. Sarà quel giorno infatti che il governo farà un primo bilancio degli effetti delle nuove misure prese con l'ultimo Dpcm firmato nella notte tra sabato e domenica sull'andamento della curva epidemiologica. L'approccio del presidente del Consiglio e dell'esecutivo è pragmatico e concreto, tenendo insieme - come ha ribadito nell'ultima conferenza stampa - la tutela della salute e quella dell'economia. Fonti della maggioranza lamentano la confusione tra esperti e virologi, tra chi spiega che il lockdown è inutile e chi, come il consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi, afferma che le misure presa con l'ultimo Dpcm non sono sufficienti. Tutto fermo, dunque, fino al 10 novembre e nessun nuovo Dpcm per domenica primo novembre, festività di Ognissanti.

Al termine della prima decade del mese prossimo il governo e il premier faranno il punto della situazione con il Cts e decideranno come intervenire. Due le ipotesi in campo. La prima, quello più ottimistica, parte dalla speranza che la curva dei contagi sia finalmente sotto controllo. Se così fosse, a partire dal 24 novembre, giorno in cui scade il Dpcm del semi-lockdown, si potrebbe arrivare a qualche riapertura come per i cinema e i teatri, forse le palestre, i parchi naturali e gli impianti sciistici, con la possibilità di estendere fino alle 23 l'orario di apertura per pizzerie, ristoranti e bar.

Ma se i contagi dovessero continuare a crescere, seguendo quanto sta accadendo in Francia dove i positivi da Covid-19 hanno superato la cifra di 50mila unità in 24 ore, a quel punto dal 24 novembre - o anche di prima - si potrebbe arrivare di fatto a un altro lockdown con la chiusura dei confini regionali, il coprifuoco dopo le 18, lo stop ai parrucchieri. L'ultimo baluardo resta la scuola, solo in caso di situazione "drammatica", spiegano fonti della maggioranza, il governo deciderà la chiusura di materne, elementari e medie. Per ora le superiori restano con didattica a distanza almeno al 75%. Sono giorni decisivi per capire se a Natale e a Capodanno saremo tutti chiusi in casa o se ci sarà un parziale allentamento delle restrizioni.

Loading...
Commenti
    Tags:
    dpcm governo
    Loading...
    in evidenza
    Connery e Proietti, poi Maradona Non sarà l'ora di qualche politico?

    L'ironia del web

    Connery e Proietti, poi Maradona
    Non sarà l'ora di qualche politico?

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5, entra uno sportivo gay per Tommaso Zorzi. Rivelazioni

    Grande Fratello Vip 5, entra uno sportivo gay per Tommaso Zorzi. Rivelazioni


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    BMW Italia è di nuovo partner del Master di I livello in Terapia Ricreativa

    BMW Italia è di nuovo partner del Master di I livello in Terapia Ricreativa


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.