A- A+
Politica
Draghi premier dopo le elezioni. Retroscena choc alla vigilia delle elezioni
Mario Draghi e Sergio Mattarella (Lapresse)

Quella similitudine tra Draghi e Mattarella, ricordate i tanti i no del Presidente al secondo mandato? Poi è tornato al Quirinale...


Mario Draghi come Sergio Mattarella. Uguale. Preciso. Speculare. Quante volte il presidente della Repubblica ha detto, stradetto e ribadito che non sarebbe stato disponibile a un secondo mandato al Quirinale? Tantissime. Probabilmente servirebbero venti mani, e quindi cento dita, per segnarle tutte. Come è finita? Sul Colle più alto della Capitale c'è Mattarella. Allo stesso modo - fonti autorevoli del Terzo Polo formato da Azione-Italia Viva, il premier non poteva fare altro che rispondere la settimana scorsa in conferenza stampa su decreto aiuti da 14 miliardi di euro "no" alla domanda se sia ipotizzabile un suo ritorno a Palazzo Chigi dopo le elezioni del 25 settembre. Risposta di facciata, risposta quasi ovvia, scontata.

Secondo quanto risulta ad Affaritaliani.it, sia Carlo Calenda sia Matteo Renzi sono convinti, certi e sicuri al 100% che laddove, soprattutto a Palazzo Madama, non dovesse uscire un risultato chiaro e soprattutto la maggioranza di Centrodestra venisse a mancare mancare per un solo voto, la carta Draghi è lì, pronta da utilizzare. "Chiusa la campagna elettorale e a risultati acquisiti cambierà il mondo", spiegano dal Terzo Polo. Al momento per gli osservatori un governo di Centrodestra a guida Giorgia Meloni resta l'ipotesi A, ma il combinato disposto della presunta crescita al Sud del Movimento 5 Stelle - così si dice - e qualche piccola, piccola preoccupazione nel Cdx sull'esito elettorale (visto anche gli errori in passato dei sondaggisti) fa sperare Calenda e Renzi in un Senato senza maggioranza.

E a quel punto? Con la crisi energetica e il caro-bollette a tutto gas (e luce) e l'inverno (gelido) alle porte, arriverebbe l'ennesimo appello al senso di responsabilità di Mattarella, anche per non perdere i soldi del Pnrr ed evitare l'esercizio provvisorio. E così, come d'incanto, il "no" di Draghi diventerebbe probabilmente un "". Sempre nel nome del senso di responsabilità, considerando anche il contesto geopolitico internazionale e in particolare la guerra tra Russia e Ucraina. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    draghi premierelezioni draghi mattarella bis





    in evidenza
    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    La classifica comscore

    Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

    
    in vetrina
    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

    Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"


    motori
    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.