A- A+
Politica
Procedimento di formazione del Governo: le fasi
Quirinale - Giuramento del governo Draghi

Procedimento di formazione del Governo: quali sono le fasi per la nascita di un esecutivo? Scoprilo nel nostro approfondimento

Dalle prossime elezioni 2022 nascerà un nuovo Governo che dirigerà il Paese per i prossimi 5 anni, a meno di eventuali crisi e rimpasti che comunque non comportano necessariamente le dimissioni dell'esecutivo. Il Presidente della Repubblica, che ha l'incarico di nominare il Presidente del Consiglio e i ministri, ha comunque la possibilità di sciogliere le Camere in ogni momento e indire nuove elezioni ad eccezione del semestre bianco, ovvero gli ultimi 6 mesi del suo incarico. Vediamo insieme il processo di formazione del Governo.

Formazione del Governo: come funziona

La formazione del Governo è disciplinata dagli articoli 92, 93 e 94 della Costituzione e dalla legge numero 400 del 23 agosto 1988. La procedura è suddivisa in diverse fasi:

Consultazioni

Il Presidente della Repubblica convoca i capi dei gruppi parlamentari e delle coalizioni insieme ai presidenti di Camera e Senato e gli ex Presidenti della Repubblica, di diritto senatori a vita. Questa prassi non è prevista formalmente ma serve al capo dello Stato per comprendere se ci sono le basi per la formazione del Governo. Quando le consultazioni non hanno avuto esito positivo è possibile che venga affidato a una carica istituzionale un mandato esplorativo.

Incarico di formazione del Governo

Sciolta ogni riserva il Presidente della Repubblica conferisce l'incarico di Presidente del Consiglio alla persona segnalata dai gruppi di maggioranza e che ritiene in grado di costituire il Governo e ottenere la fiducia di entrambe le Camere. E' il segretario generale della Presidenza della Repubblica ad annunciare il conferimento della carica di premier. E' possibile che venga incaricato anche il Presidente del Consiglio attualmente in carica a seguito una crisi che ha portato a un rimpasto.

La nomina

Il Presidente del Consiglio accetta la nomina con riserva e dopo alcune consultazioni sale al Quirinale per incontrare il capo dello Stato e comunicargli se ha sciolto la riserva positivamente o negativamente, rinunciando quindi all'incarico. Nel primo caso si passa poi alla nomina ufficiale del Presidente del Consiglio, alle dimissioni di quello di quello uscente e alla nomina dei singoli ministri.

Il giuramento e insediamento

Il Presidente del Consiglio e i ministri giurano nella cerimonia rituale nel Salone delle Feste al Quirinale davanti al Presidente dela Repubblica e il suo segretario generale con la seguente formula: "Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell'interesse esclusivo della Nazione". A questo segue la cerimonia della campanella presso il Salone delle Galere di Palazzo Chigi che sancisce il passaggio dal governo uscente a quello nuovo.

La fiducia

Come sancisce l'articolo 94 della Costituzione entro 10 giorni dal giuramento il nuovo governo deve ottenere la fiducia di entrambe le Camere tramite mozione motivata dai gruppi parlamentari e voto nominale per appello. Se non ci riesce resta in carica per svolgere gli affari correnti fino alla formazione di un nuovo Governo.

Link utili:

Costituzione italiana: www.governo.it/it/costituzione-italiana/parte-seconda-ordinamento-della-repubblica/titolo-iii-il-governo/2854#:~:text=93.,mani%20del%20Presidente%20della%20Repubblica

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elezioni 2022governo





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni

Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni


motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.