A- A+
Politica
G7: i servizi segreti e di sicurezza di mezzo mondo in Puglia
Cecchini

G7 in Puglia, ospiti e misure di sicurezza 

“La Puglia al centro del mondo”. È il titolo di stamane del Nuovo Quotidiano di Puglia che in un articolo snocciola tutti i dettagli dell’imminente G7 che si terrà a Borgo Egnazia (Bari) dal 13 al 15 giugno. Lo spiegamento di forze messo in campo dal governo italiano rende l’idea dell’importanza del vertice.

Le prime delegazioni internazionali sono già arrivate in Puglia. Sarà un evento di rilevanza mondiale che quest'anno vede la partecipazione, tra gli altri, del presidente ucraino Volodymyr Zelensky. L'annuncio è stato fatto dalla premier italiana Giorgia Meloni in occasione dei festeggiamenti per la Festa della Repubblica. Il summit vedrà la presenza di almeno quindici delegazioni, tra Paesi e organizzazioni internazionali, invitati al di fuori delle consuete partecipazioni come i presidenti di Stati Uniti, Giappone, Canada, Francia, Germania e Regno Unito. in Quei due giorni, in Puglia, ci saranno e i servizi segreti e di sicurezza di mezzo mondo.

I lavori del G7 prenderanno il via nel pomeriggio del 13 giugno e sarà seguito da una cena di gala a Brindisi. Nei giorni successivi, oltre agli incontri ufficiali, sono previsti tavoli significativi, tra cui uno sull'intelligenza artificiale al quale parteciperà Papa Francesco. Oltre a lui, sono attesi altri ospiti di rilievo, come il presidente turco, Recep Tayyip Erdoğan, e il segretario generale delle Nazioni Unite,  António Guterres. Ma anche il presidente degli Emirati Arabi uniti, l’emiro Mohammed bin Zayed Al Nahyan, a bordo del suo yacht "Azzam" da 180 metri. Si aggiungeranno anche vari presidenti africani.

Misure di sicurezza eccezionali

Come scrive il Nuovo Quotidiano di Puglia, l'evento si caratterizza per l'attivazione di misure di sicurezza senza precedenti che includono la mobilitazione di quasi 8.000 unità tra forze militari e di polizia, la designazione di zone rosse e il controllo rigoroso dell'area circostante Borgo Egnazia a Savelletri di Fasano. Inoltre, verranno impiegate navi della Marina militare italiana e saranno applicate restrizioni sui voli commerciali e l'uso delle aviosuperfici per garantire la sicurezza durante i principali appuntamenti del summit. Per l'occasione sono stati costruiti sette nuovi eliporti per favorire gli arrivi e le partenze in elicottero dei vari leader globali.

LEGGI ANCHE: Il G7 spaventa la Puglia: brindisini contro il murales della Marina militare

Gli alloggi

Le delegazioni e i leader dei sette Paesi più industrializzati del mondo, che già stanno convergendo in Puglia, hanno selezionato strutture ricettive di lusso nei dintorni del luogo dell'evento principale. Mentre la gran parte soggiornerà a Borgo Egnazia, il presidente americano Joe Biden potrebbe optare per una diversa location. Gli staff nazionali hanno scelto anche altre residenze di pregio nella zona per garantire un soggiorno adeguato a tutti i partecipanti.

La sicurezza dei "Big"

Dettagli strategici sull'arrivo di alcuni ospiti, soprattutto per quanto riguarda il presidente Zelensky e Papa Francesco, sono mantenuti sotto stretto riserbo per questioni di sicurezza. Un imponente apparato è stato dispiegato per assicurare che l'evento si svolga senza intoppi, dimostrando l'impegno delle autorità italiane nella gestione di un incontro di tale importanza. Il dispositivo di sicurezza vedrà la sua massima espressione con la presenza di un consistente numero di unità sia terrestri sia marittime, coordinato dalla Prefettura di Brindisi, per garantire la sicurezza in tutti gli aspetti dell'evento.

L'evento del G7 in Puglia si configura non solo come un momento di confronto politico ed economico tra le principali potenze mondiali, ma anche come una sfida organizzativa e di sicurezza di enorme rilevanza, mostrando l'abilità dell'Italia nell'accogliere eventi internazionali di primo piano.

I vari capi di governo e di Stato saranno comunque seguiti dalla propria intelligence che collaborerà con le autorità italiane. Ci saranno misure straordinarie anche per garantire la sicurezza dei cittadini dei Comuni coinvolti dal vertice. Nonostante i ferrei controlli alle frontiere - Schengen sarà sospeso - si temono infiltrazioni all’interno delle manifestazioni di protesta autorizzate.

Infine una nota di colore. Ai partecipanti al vertice e agli ospiti saranno offerti i prodotti tipici pugliesi. I vari menù, infatti, conterranno quanto di meglio offre il nostro territorio e la premier Meloni ha promesso che farà assaggiare addirittura il classico panzerotto, che lei stessa ama. 

Il Prefetto di Brindisi: "Riuscita del G7 sarà un lavoro di comunità"

"Grande responsabilità sentiamo per l'organizzazione del G7 che dev'essere considerato una vetrina per Brindisi e la sua provincia". Lo ha detto il prefetto di Brindisi, Luigi Carnevale, parlando con i giornalisti durante le celebrazioni a Brindisi per la festa della Repubblica che - ha evidenziato - "è una festa di popolo e come tale l'ho voluta festeggiare insieme a tutti, soprattutto agli studenti che rappresentano il lievito della nostra società". "La riuscita" del G7, ha proseguito il prefetto, "è la riuscita anche di una intera comunità: i successi non sono mai dei singoli ma di chi vi partecipa con il suo ruolo. Anche chi è costretto a subire qualche disagio fa parte di questa squadra". "Bisognerà saper comunicare i piccoli disagi che si dovranno vivere chiedendo una partecipazione, sia pure nella sopportazione per molti, a questi eventi. Fino all'ultimo - ha concluso - moduleremo i nostri interventi per ridurre al minino i disagi".






in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream

Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream


motori
Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.