A- A+
Politica
Giustizia, Nordio isolato dagli alleati. E al Ministero non comanda più

Nordio, il Guardasigilli non comanda più

Carlo Nordio è solo. Il ministro della Giustizia ha avvertito che i suoi maggiori alleati lo stanno abbandonando, stanchi di proroghe e provvedimenti poco garantisti. È quanto scrive La Stampa spiegando come Forza Italia fatichi a nascondere il malumore verso il governo. I forzisti preparano la battaglia sul decreto che estende le intercettazioni nelle indagini sulla criminalità organizzata anche a chi non è indagato per associazione mafiosa.

Un documento che circola tra i parlamentari berlusconiani individua problemi di costituzionalità nel decreto del governo sull’estensione della possibilità di intercettare. In particolare il dossier critica gli effetti retroattivi della norma.

LEGGI ANCHE: Premier stanca del compagno gaffeur: Giambruno ha finito tutto il credito

Nordio, a Cernobbio, ha annunciato l’arrivo del secondo pacchetto di provvedimenti, “forse già nel prossimo Consiglio dei ministri”, che dovrebbe contenere norme sulla prescrizione, misure cautelari e, secondo quanto annunciato dal Guardasigilli, anche sull’utilizzo delle intercettazioni. Punti su cui lo staff del ministro sta lavorando assiduamente. In particolare la vice capo del gabinetto con funzioni vicarie, Giusi Bartolozzi, di cui si dice che il ministro abbia particolare considerazione.

Ben più del capo gabinetto Alberto Rizzo. Bartolozzi, infatti, sarebbe la figura chiave del dicastero di via Arenula, colei che realmente detiene un peso specifico e fa da filtro tra l’indirizzo politico che imprime il Guardasigilli e l’amministrazione sottostante che traduce le volontà politiche in norme.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giustiziaintercettazioninordio





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes EQE SUV: innovazione e versatilità nel segmento elettrico

Mercedes EQE SUV: innovazione e versatilità nel segmento elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.