A- A+
Politica
Il M5S è (e sarà) contrario al Mes. Luglio o settembre, nulla cambia
DI MAIO - CRIMI (foto Lapresse)

Piccolo giallo subito rientrato in casa M5S. Verso le 17 di martedì le agenzie di stampa battono una dichiarazione del sottosegretario all'Interno grillino Carlo Sibilia: "Se vengono meno le clausole non è più lo stesso Mes e per il M5S è ok". Immediatamente rimbalza sul telefono di Affaritaliani.it l'ironia dei parlamentari di Lega e Fratelli d'Italia che, in coro, parlano di "marcia indietro dei grillini". Tutto falso. In realtà, come spiega un senatore 5 Stelle, quelle di Sibilia non sono affatto una svolta, visto che le clausole in uscita restano, altrimenti non si chiamerebbe Mes, e quindi in sostanza non cambia assolutamente nulla. Il sottosegretario all'Interno parla di un'eventuale venuta meno delle clausole (perfino Salvini e Meloni in questo caso valuterebbero il Mes), impossibile stando ai Trattati europei.

La posizione del Movimento fondato da Beppe Grillo resta dunque immutata e, soprattutto, resterà immutata anche dopo l'estate: no al Meccanismo Europeo di Stabilità oggi, inizio luglio, e no anche a settembre. Il Pd - come ha scritto Affaritaliani.it in questo articolo - spera che passato agosto il M5S possa cambiare posizione aderendo al Mes. Ma diversi deputati e senatori grillini, sia storici sia alla prima legislatura, assicurano che non è così. E, visto che il Recovery fund avrà tempi lunghi (come ha confermato Angela Merkel dopo l'incontro con Emmanuel Macron), l'unica soluzione sarà quella di votare in Parlamento un altro scostamento di bilancio per chiedere un ulteriore deficit per far fronte alle numerose spese dello Stato (ipotesi già avanzata lunedì da Vito Crimi).

Quanto alle velate minacce di crisi di governo che arrivano da fonti Dem nel caso in cui il M5S non converga a settembre sull'utilizzo del Mes, i parlamentari grillini assicurano di non essere affatto preoccupati e che, comunque, non ci sono alternative a questo governo e a questa maggioranza (tanto che più di un deputato pentastellato esclude categoricamente l'ingresso di Forza Italia in maggioranza, voce alimentata dalla totale vicinanza di Silvio Berlusconi a Dem e renziani sul Mes). Ottimismo, infine, nei 5 Stelle sulla possibilità di trovare a breve una sintesi con il Partito Democratico sugli altri due temi caldi dell'agenda politica: il Decreto Semplificazioni e le modifiche ai Dl Sicurezza voluti dall'ex ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Loading...
Commenti
    Tags:
    mes m5s
    Loading...
    in evidenza
    Silvio Berlusconi senatore a vita? No, "seratone a vita". Lo striscione

    Costume

    Silvio Berlusconi senatore a vita?
    No, "seratone a vita". Lo striscione

    i più visti
    in vetrina
    BELEN IN BARCA: LATO B, SENO ESPLOSIVO, OMBELICO SEXY... LE FOTO

    BELEN IN BARCA: LATO B, SENO ESPLOSIVO, OMBELICO SEXY... LE FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault: la tecnologia ibrida e-tech in Italia con Clio, Captur e Megane

    Renault: la tecnologia ibrida e-tech in Italia con Clio, Captur e Megane


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.