A- A+
Politica
Incidenti stradali, Salvini: “Revocare la patente a vita”. Sei d’accordo? Vota
Lombardia 2030

Incidenti stradali, la proposta del ministro Salvini

"Nei casi piu' gravi" di incidenti stradali "penso che la revoca a vita della possibilità di guidare possa e debba essere considerata", così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, intervenendo alla presentazione del Rapporto Dekra sulla Sicurezza Stradale 2022 "Mobilità dei giovani", a margine del terribile incidente di Alessandria dove sono morti 3 ragazzi e altri 4 sono gravemente feriti. Le condizioni di quest’ultimi rimangono stazionarie.

Tra i feriti c’è anche il 22enne che era alla guida del Sus schiantatosi ad elevata velocita' e piombato nel giardino di una villetta dopo aver distrutto il passaggio a livello della linea Alessandria-Acqui Terme. Lui si chiama Maruan Naimi, e lavora come operaio per le ferrovie. Le analisi effettuate hanno rivelato che il suo tasso alcolemico era superiore ai limiti di legge, ma di poco, mentre non sono state rinvenute tracce di droga. Il ragazzo si trova in stato di arresto, piantonati in ospedale.

Incidenti stradali, Salvini propone la revoca perpetua della patente nei casi di grave colpevolezza: sei d'accordo? SONDAGGIO
 

La città vive un 'day after' carico di dolore, cosi' insopportabile da innescare momenti di tensione ieri pomeriggio, con tanti amici e parenti che avrebbero voluto raggiungere il reparto di rianimazione in cui si trovano i ragazzi, accessibile pero' soltanto ai parenti piu' stretti. Grazie anche alla presenza delle forze dell'ordine la situazione si e' poi tranquillizzata con diverse decine di persone rimaste comunque davanti al Pronto soccorso in attesa di ricevere notizie. 

Alessandria si è chiusa in un mutismo assoluto davanti alla tragedia. Il quartiere Cristo, dove vivevano i ragazzi, ha annullato tutti gli eventi almeno fino a sabato compreso, mentre le luci natalizie saranno spente per alcuni giorni. Il Comune di Alessandria sta infine valutando l'ipotesi del lutto cittadino ma prima dovranno essere comunicate le date dei funerali.

Mit, Bignami: ipotesi aumento multe in base a reddito

"Potremo introdurre un incremento di sanzioni in base al reddito". Lo ha detto il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Galeazzo Bignami, a margine della presentazione del Rapporto Dekra sulla Sicurezza Stradale. "Nell'ambito della revisione del codice della strada, che Salvini ha annunciato, svolgeremo un approfondimento specifico anche sulla possibilita' di realizzare una proporzionalita' tra il reddito e le sanzioni perche' se la sanzione ha evidentemente una natura anche afflittiva una persona che ha un reddito piu' elevato puo' evidentemente essere afflitto da un punto di vista di contrasto a fenomeni di sicurezza stradale con una sanzione piu' elevata".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
incidentisalvini





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"

Bimba morta di stenti/ Povera Pifferi in mano a tanti pifferai. L'intervento del direttore Perrino a "Ore 14"


motori
L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

L’Economia Circolare di Stellantis in aumento del 18% nel 2023

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.