A- A+
Politica
"La pace non può essere una resa". Meloni a Zelensky: "Conta su di noi"
Giorgia Meloni Svizzera

"844 giorni di eroica resistenza ucraina e di unità incrollabile che non ha mai mancato di sostenere il popolo ucraino"

La pace non puo' essere "una resa" dell'Ucraina. Cosi' il presidente del Consiglio Giorgia Meloni nel suo intervento alla conferenza di pace al resort di Burgenstock, in Svizzera. "Confondere la pace con la sottomissione sarebbe un pericolo precedente per tutti", ha affermato il presidente del Consiglio nel suo intervento alla conferenza di pace al resort di Burgenstock, in Svizzera.

Leggi anche/ Trump molla Zelensky: "Venditore, se ne va sempre con 60 miliardi"

IL VIDEO DELL'INTERVENTO DI GIORGIA MELONI





Ucraina: Meloni a Zelensky, puoi contare su di noi - L'Ucraina puo' continuare a contare sull'appoggio dell'Italia "per tutto il tempo necessario". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giorgia Meloni intervenendo alla conferenza di pace al resort di Burgenstock, in Svizzera. "Zelensky puo' contare su di noi per tutto il tempo necessario", ha detto la premier. "Caro Volodymyr, sono qui per dirti - ha osservato la premier Meloni - che puoi continuare a contare su di noi, per tutto il tempo necessario. Continueremo ogni sforzo possibile per mantenere impegnati tutti i partner internazionali, poiche' anche loro stanno soffrendo le conseguenze globali di questo conflitto. Intendiamo fare tutto cio' che e' nelle nostre possibilita' per trasformare in realta' un futuro di pace e liberta' per l'Ucraina".

Ucraina: Meloni, conferenza iniziativa che smantella propaganda - "La Conferenza di oggi rappresenta un'iniziativa coraggiosa, che smantella certe narrazioni o propaganda. Nessuno puo' mettere in dubbio l'assoluta importanza dei tre temi cruciali di interesse globale discussi oggi: la sicurezza nucleare, la sicurezza alimentare e la dimensione umana, in particolare il ritorno dei bambini sfollati. Sono importanti per tutti noi e penso, anche in base alla discussione di oggi, che possiamo costruire molto". Cosi' la premier Giorgia Meloni nel suo intervento alla conferenza di pace in corso al resort di Burgenstock, in Svizzera. "La pace non significa resa - come sembra suggerire il Presidente Putin con le sue ultime dichiarazioni. Non e' cosi'. Confondere la pace con la sottomissione costituirebbe un pericoloso precedente per tutti", ha affermato la premier.

Ucraina: Meloni, 844 giorni di resistenza eroica ad aggressione - "Sono trascorsi 844 giorni dall'inizio dell'aggressione della Russia", sono "844 giorni di eroica resistenza ucraina e di unita' incrollabile che non ha mai mancato di sostenere il popolo ucraino. Difendere l'Ucraina significa difendere quel sistema di regole che tiene unita la comunita' internazionale e protegge ogni Nazione". Cosi' la premier Giorgia Meloni nel suo intervento alla conferenza di pace in corso al resort di Burgenstock, in Svizzera. "Se l'Ucraina non avesse potuto contare sul nostro appoggio e quindi fosse stata costretta ad arrendersi, oggi non saremmo qui a discutere le condizioni minime per un negoziato. Si tratterebbe solo di discutere dell'invasione di uno Stato sovrano e tutti noi possiamo immaginare con quali conseguenze", ha spiegato il presidente del Consiglio.






in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

DOBA: la rivoluzione digitale per prenotare la tua nuova DACIA

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.