A- A+
Politica
La rivoluzione gentile del 'metodo Draghi'
Mario Draghi Senato (fonte Lapresse ) 

La rivoluzione gentile del 'metodo Draghi'

Finalmente c'è qualcuno che parla chiaro, in Italia come in Europa. 

L’autorevolezza è questo: la volontà di giocare a volto scoperto, senza ipocrisie e senza reticenze dando pane al pane e vino al vino. 

Una franchezza che rinfranca ed induce speranza.

Se vi sono Regioni genuflesse con alcuni “centri di potere” più o meno occulti a scapito di un piano vaccinale equo e solidale verso le categorie più fragili (per età e patologie) o più esposte al contagio è un bene dirlo chiaro e forte, senza infingimenti né scuse: quelle che le Regioni intenderebbero mendicare (non avendo le carte in regola per esigerle) nell’incontro in programma la prossima settimana  a Palazzo Chigi.

E se l'Europa non funziona (sul vaccino ma anche sul fronte immigrazione come dichiarato, in queste ore, anche dallo stesso presidente francese Emmanuel Macron) e non è in grado di farsi rispettare è ora di prenderne seriamente atto e pretendere un celere cambio di rotta.

Il problema in Italia come a Bruxelles non sono le persone quanto la mentalità. Questo Mario Draghi lo ha compreso da tempo. Il suo “what every takes”, che avrebbe dovuto divenire esempio e non -come è stato ridotto- mero motto, aveva ed ha proprio questo valore: cambiare approccio; non dismettere mai il coraggio e la schiettezza sferzante dell’uomo della strada.

Serietà e testa alta! Questa è la cifra del “metodo Draghi”: la fierezza (senza pretesa di autorità) del buon senso.

Nessun nascondimento, dunque. Ogni cosa ha da essere chiamata semplicemente con il proprio vero nome senza giri di parole e senza vergogna né per il condono fiscale delle cartelle esattoriali inevase appena licenziato dal governo, né per l’inefficienza del sistema di riscossione italiano, né per la decisa denuncia contro il comportamento delle case farmaceutiche additate di aver venduto forse più volte le stesse forniture di vaccino. 

Parole pesanti come pietre pronunciate con il sorriso sulle labbra, senza alcun astio o risentimento.

Il linguaggio di Mario Draghi: semplice, essenziale, franco, talvolta tagliente ma sempre estremamente chiaro, è una ventata di freschezza, una novità di alto valore politico, culturale ma anche morale.

Commenti
    Tags:
    mario draghigoverno draghimetodo draghi
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Q4 E-Tron è il primo suv compatto 100% elettrico di Audi

    Q4 E-Tron è il primo suv compatto 100% elettrico di Audi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.