A- A+
Politica
Meloni da Biden, "nessuna subalternità agli Usa. Superare la Via della Seta"
Giorgia Meloni e Joe Biden al G7 di Hiroshima

Meloni negli Stati Uniti, "la missione a Washington è una ulteriore fondamentale tappa dell’ottimo lavoro internazionale che la nostra premier sta svolgendo, con grande forza e credibilità"

 

Carlo Fidanza, Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, è da sempre uno dei più ascoltati consiglieri di Giorgia Meloni per la politica estera e le relazioni internazionali. Affaritaliani.it lo ha intervistato per fare il punto sugli ultimi sviluppi e in particolare sull'imminente viaggio della presidente del Consiglio a Washington.

L'INTERVISTA

Giorgia Meloni domani sarà a Washington per la sua prima visita ufficiale alla Casa Bianca dove incontrerà Joe Biden. C’è chi dice che si tratta di un atto di subalternità agli americani.
"Non scherziamo. Giorgia Meloni è il Primo ministro dell’Italia, una nazione fondatrice della NATO che ha con gli USA un rapporto consolidato di amicizia e alleanza. La missione a Washington è una ulteriore fondamentale tappa dell’ottimo lavoro internazionale che la nostra premier sta svolgendo, con grande forza e credibilità. La stella polare della nostra politica estera è sempre stata e sempre sarà l’interesse nazionale, da perseguire nell’ambito delle alleanze storiche dell’Italia".  

Sull’Ucraina il governo italiano appare come uno dei più schierati.
"Personalmente non sono mai stato un “anti-russo” ma il 24 febbraio 2022 è stata superata una linea rossa. Passare da un mondo regolato dalla forza del diritto internazionale a uno regolato dal diritto del più forte non conviene all’Italia e all’Europa, banalmente perché non siamo i più forti. E d’altronde un partito patriottico che difende l’integrità e la sovranità della propria nazione non avrebbe potuto fare diversamente nel momento in cui veniva violata quella altrui. È ovvio che tutti vogliamo la pace e siamo impegnati in questa direzione, ma è impensabile arrivare a una pace contro gli ucraini". 

Un sostegno incondizionato quindi, anche a costo di perdere qualche voto?
"L’Italia si sta ponendo in maniera molto seria, non soltanto sull’Ucraina ma anche sull’annoso tema dei contributi nazionali al bilancio Nato. Rispettare gli impegni è la premessa per essere credibili. Dall’altro lato però il governo Meloni sta spingendo la NATO - oggi concentrata soprattutto sul fronte est - ad avere una maggiore attenzione al fronte sud, al cosiddetto Mediterraneo allargato, nel quale ci stiamo ritagliando un ruolo da protagonisti". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fidanza meloni usa biden





in evidenza
Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage

Ultimi scatti prima dello schianto

Iran, ecco Raisi prima dell'incidente fatale in elicottero: le foto del leader e del suo entourage


in vetrina
Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo

Covid, "Il ruggito della pecora nera". Anteprima: libro di Maria Rita Gismondo


motori
Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Alfa Romeo presenta il nuovo store online

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.