A- A+
Politica
Meloni vuole più donne, si riaprono le nomine. Cossiga Jr al posto di Crosetto
Giorgia Meloni, 45 anni, romana. È la prima donna a diventare presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana

Si riapre la sfida sui sottosegretari: i nomi in corsa

La volontà di Giorgia Meloni di avere più donne nelle liste finali della squadra ampia del sottogoverno riapre la partita delle nomine. Lo scrive oggi il Corriere della Sera, secondo cui "la notizia, ieri, è passata di bocca in bocca tra tutti i compilatori della lista finale della squadra di sottogoverno, scompigliando equilibri trovati con grande fatica. E così si è ricominciato. Incrociando richieste e compensazioni. E come tali sono considerate anche le presidenze delle commissioni parlamentari. Con un ostacolo in più: il braccio di ferro tra Lega e FI sul modo di calcolare la propria quota: la Lega pensa di aver diritto a un pezzetto di nomine in più visto che ha più deputati di Forza Italia".

Secondo il Corriere della Sera, "spuntano sorprese e conferme. Come la new entry Isabella Rauti, appena nominata capogruppo al Senato, che potrebbe diventare sottosegretaria alla Difesa. O la delega di Alessio Butti all’Innovazione tecnologica. Mentre alla commissione Bilancio, o Finanze, della Camera potrebbe andare Giulio Tremonti; alla Affari costituzionali del Senato Marcello Pera e alla Giustizia, sempre al Senato, Giulia Bongiorno".

Mentre, continua il Corriere della Sera, "sembra sfumare per il filo-Putin Valentino Valentini la nomina a viceministro degli Esteri, chiesta da Silvio Berlusconi. Dubbi di opportunità anche per la Difesa. Approderà al Mise. FdI dovrebbe avere, oltre alla delega ai Servizi per Alfredo Mantovano e al sottosegretario ai Rapporti col Parlamento Giovanbattista Fazzolari, Paola Frassinetti all’Istruzione, Marcello Gemmato alla Salute,Galeazzo Bignami al Mise e alla Cultura Federico Mollicone".

Intanto, all'Aiad il posto lasciato libero da Guido Crosetto potrebbe essere occupato da Cossiga Jr. Lo scrive il Fatto Quotidiano, secondo cui per "la federazione-lobby delle industrie nazionali della difesa e aerospazio, avanza la candidatura di Giuseppe Cossiga, figlio dell’ex presidente della Repubblica (e due volte presidente del Consiglio) Francesco Cossiga. La proposta è emersa ieri mattina in una riunione del vertice dell’Aiad negli uffici di via Nazionale, coordinata dal segretario generale, Carlo Festucci, ex sindacalista Fiom-Cgil. La nomina non è stata ancora formalizzata, perché Cossiga jr., da quanto filtra, si è riservato qualche giorno per accettare, ma negli ambienti dell’industria delle armi viene considerata cosa fatta". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
meloninomine





in evidenza
Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

MediaTech

Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


motori
Con la Nuova MINI Countryman C: tra le colline del Chianti

Con la Nuova MINI Countryman C: tra le colline del Chianti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.