A- A+
Politica
Migranti, Parigi: "Meloni grande perdente". Salvini: "Braccio di ferro"

Migranti, Salvini: "Pronti al braccio di ferro sugli sbarchi" 

Matteo Salvini pubblica sui social una card dedicata al dossier migranti e, di fatto, annuncia, come riportato nel testo: "Stretta in vista: multi, sequestri, e più controlli".  "Il governo pronto al pugno duro sugli sbarchi", si legge ancora, insieme a un altro slogan: "Chi sbaglia paga. Bene così".  E "chi sbaglia, paga. Bene così" è il tweet del vicepresidente del Consiglio leghista, e ministro delle Infrastrutture e trasporti, che accompagna la 'card'. 

Migranti, Parigi: "Meloni grande perdente" 

Giorgia Meloni è "la grande perdente di questa situazione". Lo ha dichiarato il portavoce del governo francese, Olivier Veran, accusando il presidente del Consiglio di mancanza di coerenza per non aver accolto la Ocean Viking. "La Francia non sarebbe la Francia" se non avesse accolto quest'imbarcazione e quindi "rispettato gli accordi internazionali", ha dichiarato all'emittente Bfmtv, sottolineando che "la situazione umanitaria" a bordo ha convinto Parigi a fare "la scelta giusta" e ad aprire il porto di Tolone alla ong. "L'Italia - ha aggiunto - è perdente perché dispone normalmente di un meccanismo di solidarietà europea che significa che un gran numero di Paesi europei, in particolare Francia e Germania, si impegnano in cambio del fatto che l'Italia accolga le navi barche" a ricevere una parte dei migranti che sbarcano in territorio italiano. "Avevamo l'obiettivo e l'impegno di accogliere poco più di 3mila persone in Italia, di cui 500 entro la fine dell'anno", si è difeso Veran, ribadendo l'intenzione della Francia di non rispettare più l'obbligo.

Migranti, Parigi fa ancora muro: "Non accoglieremo" 

Parigi non manterrà l'impegno previsto dal meccanismo europeo di solidarietà di accogliere "poco più di 3mila" migranti presenti al momento in Italia, "di cui 500 entro la fine dell'anno". Lo ha dichiarato il portavoce del governo francese, Olivier Veran, dopo il caso della Ocean Viking, arrivata venerdì a Tolone. "L'Italia non mantiene l'impegno fondamentale nel meccanismo di solidarietà europea" e la Francia non manterrà l'obbligo previsto, "ovvero accogliere 3mila migranti attualmente sul territorio italiano", ha detto Veran all'emittente Bfmtv.  L'Italia ha rifiutato di accogliere nei suoi porti la nave della Ong Ocean Viking, che trasportava 234 migranti, poi accolta venerdì in Francia, a Tolone.

Per il governo francese, questo rifiuto è da parte di Roma un rifiuto degli accordi europei sull'accoglienza dei migranti, e va sanzionato, scrive la tv sul suo sito web. Per Veran "l'Italia è perdente perché c'è normalmente un meccanismo europeo di solidarietà, il che significa che un gran numero di Paesi europei, in particolare Francia e Germania, si impegnano in cambio del fatto che l'Italia accoglie le navi delle Ong". Il sistema prevede che una dozzina di Stati, tra cui la Francia, accolgano volontariamente 8.000 migranti arrivati ​​in Paesi cosiddetti "in prima linea" come l'Italia, ma ad oggi solo 117 sono stati ricollocati. 

Migranti, l'ambasciatore tedesco: "Riconoscenza alle Ong" 

Sulla questione migranti è intervenuto anche l'ambasciatore tedesco Viktor Elbling: "Nel 2022 sono già oltre 1.300 le persone morte o disperse nel Mediterraneo. Un 12% dei sopravvissuti sono stati salvati dalle ong. Loro salvano vite laddove l'aiuto da parte degli Stati manca. Il loro impegno umanitario merita la nostra riconoscenza e il nostro appoggio", ha scritto su Twitter. 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ambasciatoremacronmigrantiparigi





in evidenza
Affari in rete

MediaTech

Affari in rete


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.