A- A+
Politica
Navigator Campania, in fumo l'accordo con l'Arpal e la fase 2 si allunga

Navigator Campania, salta l'accordo è di nuovo braccio di forza tra Anpal e nella Regione da cui arrivano più richieste un nuovo tilt compromette la fase 2 del reddito di cittadinanza. Dopo quattro mesi di stop, l'intesa tra Anpal e il governatore Vincenzo De Luca avrebbe dovuto sbloccare i contratti dei 471 professionisti campani. Ma oggi l'Agenzia fa sapere con un comunicato che resta ancora tutto fermo. E in questa lunga diatriba, Anpal e Regione Campania continuano a rimbalzarsi le responsabilità, mentre i tempi per vedere gli effetti della fase 2 del reddito di cittadinanza si allungano sempre di più.

Il vice presidente della giunta della Regione, Fulvio Bonavitacola non ci sta e parla di “sconcertante e scorretto” comunicato di Anpal Servizi. “Si fa riferimento alla mancata approvazione da parte della giunta regionale di una convenzione riguardante l’utilizzo dei cosiddetti navigator. Si tratta di un argomento del tutto privo di fondamento. La Regione non deve regolare con alcuna convenzione con Anpal l’utilizzo di personale selezionato e convenzionato da Anpal in assoluta autonomia. La realtà è esattamente opposta. Anpal tenta artatamente di scaricare sulla Regione inadempienze esclusivamente sue. Ed infatti, disattendendo gli impegni assunti nella riunione del 17 ottobre scorso, ancora ad oggi Anpal non ha contrattualizzato i navigator per i quali ha fatto la selezione nazionale. Basta leggere la nota congiunta del 17 ottobre (nella foto) per verificarne gli effettivi contenuti. Si prevede in generale l’interesse regionale ad avvalersi di progettualità definite da Anpal per affrontare le problematiche di collocazione lavorativa delle storiche sacche di precariato sociale ereditate dagli anni passati. Per quanto riguarda i navigator, invece, l'intesa prevedeva la loro contrattualizzazione, puntualmente sollecitata dalla Regione Campania, con la gestione in piena autonomia da parte di Anpal dei consulenti contrattualizzati. Il verbale sottoscritto -sostiene Bonavitacola- non prevede alcuna convenzione Regione-Anpal sulle modalità di utilizzo di personale nella esclusiva responsabilità di Anpal servizi. Ed infatti, nel corso dell'incontro il presidente di Anpal aveva comunicato che si sarebbe proceduto alla contrattualizzazione immediatamente dopo il suo viaggio di lavoro negli Usa. Non sarà tollerato l'incomprensibile gioco a scaricare le responsabilità. Anpal ha fatto la selezione, Anpal ha il dovere di contrattualizzare i navigator. Tutto il resto sono diversivi per non assumersi responsabilità”. Nell’invitare infine i navigator a promuovere una iniziativa di lotta nei confronti di Anpal, Bonavitacola ribadisce che la Regione sarà al loro fianco per sostenerli in questa battaglia.

Commenti
    Tags:
    napoliregioneredditocittadinanza
    in evidenza
    Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

    Sport

    Paola Ferrari in gol, sulla barca
    "Niente filtri". Che bomba, foto

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot rinnova la gamma 508

    Peugeot rinnova la gamma 508


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.