A- A+
Politica
Nuovo Pd con Elly Schlein, Serracchiani: "Pronta a un passo indietro"
Debora Serracchiani con Stefano Bonaccini

Pd, come cambiano i ruoli in Parlamento con la vittoria di Elly Schelin

 

Debora Serracchiani si dichiara "pronta a un passo indietro" dal ruolo di capogruppo del Pd in Parlamento. Scelta da Enrico Letta, la deputata prende atto del cambiamento del partito, oggi guidato da Elly Schlein e quindi si rende disponibile a lasciare l'incarico.

Più articolato il commento della capogruppo in Senato, Simona Malpezzi: "Da ieri sera Schlein è mia segretaria e lo sarà di tutti” "Ieri c'è stata una grande partecipazione; siamo l'unico partito che si apre e che si mette in discussione".

"Elly Schlein è una segretaria non eletta tra gli iscritti, perché tra loro ha vinto Stefano Bonaccini, ma che ha ottenuto un grande consenso di popolo e questo va tenuto in assoluta considerazione", ha aggiunto.

"Ha una linea chiara che ha illustrato già ieri sera. Il Pd riparte perché noi siamo abituati a una dialettica interna anche forte e non ne abbiamo paura. Io ho sostenuto Stefano Bonaccini ma da ieri sera Elly Schlein è la mia segretaria come degli altri che non l'hanno votata. Ho apprezzato molto le parole con cui Stefano Bonaccini si è messo a disposizione perché noi facciamo così. Serve un lavoro di squadra: chi viene scelto dagli elettori deve essere il segretario di tutti perché noi crediamo in un Pd largo che sappia tenere dentro tutti", ha dichiarato a Sky.

Fioroni: "Addio al Pd, è diventato di sinistra"

Giuseppe Fioroni, ex ministro ed esponente della Margherita. è il primo a lasciare il Pd targato Schlein: “Io sono sempre stato uno con le valigie in mano e stavolta prendo atto che è arrivato il momento” ha dichiarato all’Adnkronos spiegando che con la vittoria di Schlein “nasce un nuovo soggetto che non è più il Pd che avevamo fondato e prendo atto della marginalizzazione dell’esperienza popolare e cattolico democratica”. Fioroni spiega che la vittoria di Schlein “rappresenta al fine di un ciclo politico. Quanto accaduto deve essere visto come una chiamata all’azione per noi cattolici democratici”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
debora serracchianielly schleinprimarie pdsimona malpezzi





in evidenza
Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

Europee/ L'idea di Lancini

Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
C'è la casella Stop utero in affitto


in vetrina
Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


motori
Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.