A- A+
Politica
Palamara a processo per corruzione, assolto Fuzio, patteggia Centofanti
Luca Palamara
Lapresse

E in particolare "per la possibilità consentita a Centofanti da Palamara di partecipare a incontri pubblici o riservati cui presenziavano magistrati, consiglieri del Csm e altri personaggi pubblici con ruoli istituzionali e nei quali si pianificavano nomine ed incarichi direttivi riguardanti magistrati, permettendo in tal modo a Centofanti di accrescere il suo ruolo e prestigio di "lobbista"; per la disponibilità dimostrata da PALAMARA a Centofanti di poter acquisire, anche tramite altri magistrati e appartenenti alle forze dell'ordine, a lui legati da rapporti professionali e/o di amicizia, informazioni anche riservate sui procedimenti in corso ed in particolare, su quelli pendenti presso la Procura della Repubblica di Messina e di Roma che coinvolgevano Centofanti e gli avvocati Piero Amara e Giuseppe Calafiore; per la disponibilità di PALAMARA di accogliere richieste di Centofanti finalizzate ad influenzare e/o determinare, anche per il tramite di rapporti con altri consiglieri del Consiglio Superiore della Magistratura e/o di altri colleghi, le nomine e gli incarichi da parte del Consiglio medesimo e le decisioni della sezione disciplinare".

Nella contestazione si elencano diversi soggiorni di cui avrebbe usufruito l'ex consigliere del Csm, tra cui quello a Madonna di Campiglio, il viaggio a Madrid con il figlio, la vacanza a Favignana, a Dubai, oltre ai lavori eseguiti a casa della sua amica Adele Attisani. A PALAMARA, come si legge nell'atto di accusa, si contesta anche la rivelazione utilizzazione dei segreti d'ufficio.

Cantone: "Il provvedimento conferma il buon lavoro della Procura e la correttezza delle scelte"

 "Il provvedimento del giudice conferma il buon lavoro della Procura e la correttezza delle scelte fatte anche con la modifica del capo di imputazione avvenuta durante l'udienza preliminare". A dirlo all'Adnkronos il procuratore capo di Perugia Raffaele Cantone, dopo la decisione del gup di rinviare a giudizio l'ex consigliere del Csm Luca Palamara nel filone principale dell'inchiesta per corruzione.

Il giudice ha inoltre disposto il processo per Adele Attisani e ha accolto il patteggiamento a un anno e sei mesi per l'imprenditore Fabrizio Centofanti. Assolto, invece, in abbreviato, l'ex pg della Cassazione Riccardo Fuzio. "Siamo consapevoli -sottolinea Cantone- che questo è un primo vaglio ma certamente si tratta di una valutazione particolarmente importante". 

Caos procure, il legale di Fuzio: "Riconosciuta la sua buona fede"

"La sentenza e' il riconoscimento della buona fede di Fuzio, rispettoso delle istituzioni, che si e' difeso nel processo e non dal processo ed e' stato riconosciuto per quello che e'". Cosi' l'avvocato Grazia Volo, difensore dell'ex procuratore generale della Cassazione, Riccardo Fuzio, ha commentato con i giornalisti la sentenza di assoluzione del suo assistito, con rito abbreviato, a Perugia. Fuzio e' stato assolto dal gup umbro Piercarlo Frabotta dalle accuse di rivelazione di segreto d'ufficio, nell'ambito dell'inchiesta che coinvolge l'ex magistrato Luca Palamara. "Il processo si e' svolto in un clima di grande serenita' - ha proseguito il legale - sia i pubblici ministeri che il giudice sono persone misurate, attente e rispettose di tutti i parametri della legge e delle persone".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    palamarafuziocentofanti
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Auto Europa 2022, Qashqai è la vettura più votata dalla Giuria Popolare.

    Auto Europa 2022, Qashqai è la vettura più votata dalla Giuria Popolare.


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.