A- A+
Palazzi & potere
Coronavirus, Cartabia e la limitizione dei diritti: parla Sansonetti
Foto: LaPresse

L'emergenza Coronavirus in Italia ha costretto i cittadini a tante limitazioni di diritti e di possibilità di agire. La presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia, anche lei colpita dalla malattia e ora guarita spiega stamattina in un'intervista al Corriere della Sera le linee guida da adottare in termini giuridici. "La nostra Costituzione, - dice Cartabia - a differenza di altre, non prevede lo “stato d’eccezione”. Dunque, anche in situazioni di crisi valgono i principi di sempre, ma ciò non significa che non si debba tener conto delle circostanze e delle loro peculiarità". Rimane sul tappeto il tema dell'uso (o forse sarebbe meglio dire dell'abuso) dei Dpcm, i decreti della presidenza del consiglio dei ministri, in  merito alle limitazioni delle libertà personali. La Cartabia ovviamente non si sbilancia: "Non posso entrare nel merito delle singole questioni di attualità che potrebbero tutte arrivare al vaglio della Corte, ma voglio ricordare che nella Costituzione sono indicate le ragioni che possono giustificare limitazioni dei diritti e gli strumenti con cui tali limitazioni si possono imporre. Nella giurisprudenza costituzionale, poi, si trovano orientamenti anche sulla misura di queste limitazioni, che devono sempre essere ispirate ai principi di necessità, proporzionalità, ragionevolezza, bilanciamento e temporaneità. La Corte costituzionale ha affermato in varie occasioni che più la compressione di un diritto o di un principio costituzionale è severa, più è necessario che sia circoscritta nel tempo". "La Cartabia è stata assai dura" commenta Piero Sansonetti, garantista da sempre e direttore del Riformista. "Il problema c'è. Non è una questione che può essere trattata con leggerezza. Ha fatto bene la Presidente della Consulta ad intervenire. L'idea che si possa 'sospendere' la democrazia è pericolosa. Se la democrazia si sospende poi non non torna più. Lo insegna la storia". Ma la questione delle garanzie costituzionali si intreccia strettamente con quella della durata e della solidità del governo Conte: "Per ora il governo è destinato a durare, non vedo alternative in questa fase. Almeno finché non finisce l'emergenza. Poi per la ricostruzione si vedrà. Certo, attualmente non vedo molte alternative in giro: l'unica potrebbe essere rappresentata da Mario Draghi". Già, l'unico che (forse) potrebbe mettere d'accordo tutti.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronaviruscartabiadiritticonsultacontemario draghisansonettiil riformista
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Opel Crossland è ora ordinabile in Italia

    Nuovo Opel Crossland è ora ordinabile in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.