A- A+
Palazzi & potere
Coronavirus, qui c'è lo zampino del diavolo...

Avviso ai naviganti: La gente al nord comincia ad essere incazzata. I numeri dei decessi record non sono più tollerabili (presto l'Italia supererà addirittura la Cina nel numero complessivo dei morti. Cina che però ha oltre un miliardo di abitanti e non sessanta milioni). E presto, la gente del nord, comincerà a cercare un responsabile...

 "Camion militari per portare le tante bare dei morti e ancora si canta sui balconi? E ancora si fanno battute e battutine spiritose su questa tragedia epocale? E ancora si fanno Happening sui social? Dobbiamo fare tre giorni di lutto nazionale, silenzio totale per rispetto di queste persone e le loro famiglie, social si ma senza fare festa!! Basta!! Non si può più ridere! #coronavirus #giuseppefiorello". Lo scrive su Instagram Beppe Fiorello. Perfettamente d'accordo: "E ancora si parla di Modello Italia....?" Aggiungo io...

Lo abbiamo già scritto e lo ribadiamo: urge potenziare e incentivare immediatamente il commercio online. Conte, sveglia....

Secondo il sito «Defense one» «l’Aeronautica americana silenziosamente ha trasportato in volo 500 mila kit per esami sul Covid-19 dall’Italia a Memphis». Nell’aeroporto internazionale di questa città del Tennesse c’è un centro della FedEx, compagnia di spedizioni, e la struttura permette rapidi smistamenti di materiali attraverso jet commerciali. L’aereo passato per l’Italia sarebbe atterrato in Tennesse martedì all’alba. Ps, fatemi capire una cosa: noi diamo i test agli americani? Ma perché in Italia non ne avevamo più bisogno...? Oltretutto in questi mesi lo Zio Sam non ha mosso un dito per aiutare il belpaese...

"Qui, c'è lo zampino del diavolo...". Parola di esorcista. Don Gianni Sini, sardo, parroco a Olbia ed esorcista ufficiale della diocesi di Tempio Pausania - uno degli oltre duecento in Italia e degli altrettanti nel resto del mondo - - non ha dubbi: "Di sicuro, il maligno ora gioisce, sta godendo, sta esultando per questa emergenza del coronavirus che ha portato a chiudere le chiese, a non celebrare più con i fedeli le messe e i sacramenti, a disciplinare persino i funerali e gli ingressi nei cimiteri".

Coronavirus, le denunce potrebbero finire tutte in prescrizione...Oltre cinquecento denunce in pochi giorni ad Agrigento per la mancata osservazione del Decreto per l'emergenza Coronavirus, denunce che però potrebbero andare in prescrizione. L'allarme è lanciato dal Procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggio, che ha firmato una circolare in cui annuncia la necessità di procedere con richiesta di decreto penale di condanna nei confronti di chi non rispetta le norme e continua a uscire per strada senza motivo. "Anche perché - spiega il Procuratore - se le denunce per la violazione dell'articolo 650 del Codice penale non si lavorano subito, finiranno tutti n prescrizione, tranne che non vengano inasprite le pene o creata una nuova figura di reato".

"Maledette Olimpiadi", dice il vice premier e ministro delle Finanze del Giappone, Taro Aso. Il primo ministro Shinzo Abe le vuole in "formato globale" nonostante la pandemia di coronavirus. E in Giappone sono ormai 936 i casi di Covid-19 e le vittime 39, compresi anche i sette passeggeri della nave da crociera Diamond Princess tenuta per due settimane in quarantena nel porto di Yokohama. Ieri il Giappone ha vietato l'ingresso per chi arriva da Italia, Islanda, Svizzera e alcune zone della Spagna. Quarantena di 14 giorni per chi arriva da altri 38 Stati, quelli europei oltre a Iran ed Egitto. E ieri, scrive oggi il Mainichi Shinbun, Taro Aso si è 'sbottonato' durante una riunione della Commissione Finanze: il ministro ha parlato di circostanze straordinarie che ogni 40 anni, dal 1940, sembrano 'rovinare' le Olimpiadi. Andò male al Giappone con i Giochi Olimpici del 1940: prima la seconda guerra sino-giapponese, poi lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale. Quarant'anni dopo, nel 1980, le Olimpiadi di Mosca - ha ricordato l'ex premier Taro Aso - furono segnate dal boicottaggio di Tokyo e tanti altri Paesi in segno di protesta per l'invasione sovietica dell'Afghanistan. Altri 40 anni dopo, le Olimpiadi sono previste dal 24 luglio al 9 agosto. Le Paralimpiadi dal 25 agosto al 6 settembre.

Per la serie, meglio tardi che mai: la Commissione di vigilanza nazionale cinese sollecita la punizione dei funzionari della polizia di Wuhan che ammonirono Li Wenliang, il medico-eroe che aveva lanciato l'allarme sul coronavirus e poi era morto dopo essere stato contagiato. Per la Commissione ci fu "un trattamento inappropriato della questione". Lo riferisce China Global Television Network.

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusdiavoloesorcistaolimpiadigiapponecinaprescrizionecovid 19commercioonlinefiorellobeppe fiorello
    Loading...
    in evidenza
    Elisa Isoardi, amore con Todaro? L'ex di Salvini confessa che...

    La showgirl star di Ballando con le Stelle 2020

    Elisa Isoardi, amore con Todaro?
    L'ex di Salvini confessa che...

    i più visti
    in vetrina
    Chiara Ferragni incinta: annuncio dei Ferragnez. E la cena con Dybala-Oriana..

    Chiara Ferragni incinta: annuncio dei Ferragnez. E la cena con Dybala-Oriana..


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan: arriva Re-Leaf, il mezzo di soccorso del futuro

    Nissan: arriva Re-Leaf, il mezzo di soccorso del futuro


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.