A- A+
Politica
Pd, la luna di miele di Schlein regge. Ma i capicorrente pronti alll'agguato

Le scelte di destra del governo, come a Cutro, per ora aiutano Schlein a tenere unito il Pd. Ma...

Per ora la luna di miele di Elly Schlein con la nomenclatura del Partito Democratico regge. Da un lato con l'opposizione interna riformista, con la quasi certa nomina a presidente di Stefano Bonaccini, dall'altro con gli storici big Dem che l'hanno sostenuta alle primarie con una linea relativamente moderata. La neo-segretaria, ad esempio, non ha ha messo in discussione l'invio di armi all'Ucraina, non ha chiuso definitivamente al centro del Terzo Polo e alla domanda, in tv, sul Jobs Act di Matteo Renzi non ha usato le parole "va cancellato", ma "va riformato".

Insomma, una linea accorta, attenta a non fare strappi e a non "esagerare" nel rinnovamento. E' chiaro che ci saranno grandi cambiamenti, soprattutto sui vicesegretari e sui capigruppo, come ha scritto Affaritaliani.it, ma almeno per il momento - spiegano dal Pd - la linea molto di destra del governo uscita dal Consiglio dei ministri di Cutro aiuta Schlein a tenere unito il partito. Ma i capicorrente e gli storici big Dem che fin dall'inizio l'hanno appoggiata e hanno contribuito alla sua elezione non faranno sconti. Nel breve periodo non sembrano, tranne colpi di scena, esserci problemi, ma in prospettiva non saranno solo rose, ma anche spine.

Ad esempio - spiegano fonti del Pd - quando verrà il momento di fare le liste delle elezioni europee del 2024 Schlein non potrà fare ciò che vuole e mettere solo e soltanto i suoi in lista. Dovrà necessariamente tenere conto del peso dei vari Dario Franceschini, Nicola Zingaretti, Andrea Orlando, Graziano Delrio e Peppe Provenzano. Oltre a lasciare una quota di rappresentanza all'opposizione interna di Base Riformista che fa capo al presidente del Copasir ed ex ministro della Difesa Lorenzo Guerini.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
m5s schlein pd potere





in evidenza
Elodie va in gol: San Siro e al Maradona, ma è mistero sui manifesti. Date e indizi

Annuncio col giallo

Elodie va in gol: San Siro e al Maradona, ma è mistero sui manifesti. Date e indizi


in vetrina
Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani

Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani


motori
FIAT Professional, arriva il cambio automatico AT8 sul nuovo Ducato

FIAT Professional, arriva il cambio automatico AT8 sul nuovo Ducato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.