A- A+
Politica
Pd, Prodi durissimo: "Mancano una prospettiva e un leader"


Alla sinistra italiana "manca una prospettiva e un leader". Lo dice l'ex presidente del Consiglio, Romano Prodi, parlando con i giornalisti a Bruxelles. Alla domanda dei cronisti che chiedevano se la sinistra italiana abbia una chance di tornare protagonista in questa fase, Prodi ha risposto che "in politica i cambiamenti avvengono spesso in maniera anche molto piu' veloce di quanto non si creda. Io non avevo mai pensato di vincere le elezioni, invece in un anno abbiamo organizzato tutto ed e' andata bene. Il problema - ha aggiunto - e' di avere una idea e una prospettiva che e' quello che manca oggi. E anche un leader. Come diceva Arturo Parisi - ha continuato Prodi - la politica non si fa con il 'che', ma con il 'chi'".

Prodi: in Italia manca vera alternativa a governo - In Italia in questo momento "abbiamo una opposizione ma non vera una alternativa che possa sostituire questo governo. Senza una alternativa e' difficile avere un cambiamento". Lo dice Romano Prodi durante un incontro con i giornalisti a Bruxelles. "Io sono completamente fuori - ha aggiunto Prodi - sono un osservatore quotidiano ma non ho nessun contatto ne con il governo ne' con l'opposizione in questo momento".

Francia, Prodi: toni superficiali e brutali - I toni utilizzati da alcuni esponenti del governo italiano nei confronti della Francia sono "stati di una superficiale brutalita'". Lo dice l'ex premier Romano Prodi parlando con i giornalisti a Bruxelles dopo un pranzo con il presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker e i commissari. "Quando vedo questa roba non riesco a capacitarmi - ha detto Prodi - anche se ci fossero delle questioni da affrontare non possono essere affrontate cosi', con questa superficiale brutalita' di fronte a problemi cosi' complessi".

MIGRANTI, PRODI: 'SOLUZIONE PASSA DA PACE IN LIBIA' - 'La soluzione ai flussi migratori nel Mediterraneo Centrale "passa dalla pace in Libia, che non può essere fatta fuori dalla Libia". Lo sottolinea l'ex presidente del Consiglio e della Commissione Europea Romano Prodi, a margine di un incontro pubblico a Bruxelles. "Su questo - dice Prodi - la soluzione è ovvia: se non ci si mette insieme, non c'è soluzione. Ma l'immigrazione era più forte qualche anno fa di oggi, anche prima della crisi. Il problema è nato con i due grandi conflitti, la Siria e la Libia. L'unico vero rimedio, stabile e definitivo, è la fine di questa sciagurata guerra di Libia. Noi non abbiamo lo Stato-cuscinetto Turchia". "Quante volte - continua Prodi - Muhammar Gheddafi ha minacciato di usare lo strumento delle migrazioni come strumento politico, ma non lo ha mai fatto perché c'era un rapporto di autorità con autorità, mentre oggi, finché la Libia resta un Paese totalmente anarchico, è impossibile avere una soluzione definitiva, perché ci sarà sempre qualche ramo interessato a esasperare il problema".

Commenti
    Tags:
    prodi
    in evidenza
    Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

    Politica

    Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

    i più visti
    in vetrina
    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

    Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


    casa, immobiliare
    motori
    La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

    La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.