A- A+
Politica
Qatar-gate, Panzeri fa i nomi per salvare moglie e figlia. Il patto segreto
Antonio Panzeri

Qatar-gate, il legale di Kaili attacca: "Panzeri non è attendibile"

Lo scandalo del Qatar-gate continua a tenere banco. Il principale indagato nell'inchiesta che ha travolto il Parlamento europeo adesso è pronto a collaborare seriamente con i pm belgi: Antonio Panzeri potrebbe fare altri nomi in cambio della mancata consegna di moglie e figlia alla procura di Bruxelles. Le due donne resteranno agli arresti domiciliari in Italia. È la svolta - si legge sul Corriere della Sera - legata all’accordo con la magistratura belga per cui l'ex eurodeputato si è impegnato a collaborare con la giustizia rivelando tutto ciò che sa sulle "manovre a suon di mazzette in contanti" di Qatar e Marocco per influenzare la politica del Parlamento europeo. Con il pentimento, oltre ad un trattamento favorevole per moglie e figlia, Panzeri ha prima di tutto ottenuto una condanna a 5 anni di reclusione di cui uno solo da scontare in carcere, più la confisca di un milione di euro, tra cui i 600 mila trovati in casa sua a Bruxelles.

Maria Dolores Colleoni e Silvia Panzeri - prosegue il Corriere - sono state arrestate il 9 dicembre a Calusco d’Adda perché accusate di far parte della rete del capofamiglia. La figlia, che è avvocato, è sospettata di aver allestito con la commercialista Monica Rossana Bellini (ai domiciliari) una struttura societaria per riciclare il denaro in contanti versato dagli emissari del Qatar e Marocco. "Panzeri è un testimone inattendibile che, nel tentativo di salvare sua figlia, sua moglie e sé stesso firmerà qualunque cosa gli sia chiesto di firmare", dichiara l’avvocato Michalis Dimitrakopoulos, che difende la ex vice presidente Eva Kaili (ancora in carcere). "Potrebbe coinvolgere politici del Belgio, della Germania e della Francia", aggiunge Dimitrakoupoulos specificando che si tratta solo di "ipotesi non basate su alcuna conoscenza. Non voglio essere frainteso". La risposta dell’avvocato belga di Panzeri, Laurent Kennes, arriva a stretto giro: "Il signor Panzeri non è stato ancora ascoltato come pentito. È quindi assurdo dire che non sarebbe credibile". Intanto oggi arriva a Milano il pm Claise, proprio per interrogare Panzeri.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
qatar-gate





in evidenza
La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport

Nostalgia Masolin

La sua prima volta senza la Formula 1? Cos'ha fatto la star di Sky Sport


in vetrina
Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti

Dal “quanto mi armi” di Zelensky a Salvini come Geolier: i meme più divertenti


motori
Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

Lamborghini la rivoluzione sostenibile: un futuro di Innovazione e tecnologie

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.