A- A+
Politica
Elezioni, Pasquino ad Affaritaliani.it : "La Meloni vera leader, ma Silvio..."
Silvio Berlusconi

Elezioni regionali, Gianfranco Pasquino: "Una parte degli italiani ha detto 'basta'"

Che segnale è il voto delle regionali di Lombardia e Lazio?

“Il segnale è che il centro-destra continua tenere una maggioranza solida, abbastanza compatta, nonostante qualche scricchiolio che arriva da un uomo vecchio ed evidentemente un po' intontito da quel che succede. Se il centro-sinistra continuerà ad andare diviso perderà tutte le prossime elezioni”. “Una parte degli italiani ha detto ‘basta, se venite a chiedermi il voto, mi spiegate bene perché lo volete, che cosa intendete farne, in che maniera cercherete di risolvere alcuni problemi, noi preferiamo stare a casa, andare al mare, guardare la partita, ascoltare Rihanna che canta al Super Bowl. Tutte cose che sono sicuramente meglio della brutta politica che molti vostri candidati non sanno neanche fare’”.

Regionali, Pasquino: "I candidati non sanno più fare politica"

Che spaccato dell’Italia restituisce questo voto? Il cittadino comune che si sveglia alle 5 del mattino e non riesce neanche ad arrivare a fine mese confida ancora che la politica oggi possa realmente cambiare la sua vita? “Evidentemente no, la sinistra sicuramente non cambia più la sua vita. Ma quel cittadino non è stato neanche raggiunto dai candidati perché non hanno fatto la campagna che dovevano fare, perché forse non sanno più parlare ai cittadini comuni. E’ questo il vero problema: i candidati non sanno più fare politica”.

Molti si sentono comunque esclusi dal Paese e continuano a vivere difficoltà economiche crescenti. Come si fa a farli sentire ancora parte e dar loro una speranza? Bisogna fare politica. Essere presenti sul territorio, avere delle sedi, parlare con le persone, cercare di convincerle che non c’è nessuna soluzione individuale ai loro problemi, la soluzione è collettiva e che quel partito, quell'organizzazione o quell'associazione può produrre soluzioni collettive”.

Ma chi sta ancora sul territorio? “Fratelli d’Italia sta sul territorio e in misura minore il Partito democratico, in qua e in là, certo non in modo sufficientemente continuato e convinto”. E cosa può invertire la rotta all’astensione generale? Una parte importante degli elettori è recuperabile ma bisogna far loro un'offerta di programmi, di persone, di politica seria. Certo non riusciremo mai a tornare all'80% dei votanti, però al 65% si può tornare”.

Elezioni regionali, Pasquino: "FdI mostra affidabilità, il csx vince solo nelle grandi città"

La sinistra al caviale è diventata sinistra ZTL, vince nella grandi città come Milano… La sinistra vince dove sta sul territorio, a Milano, Bergamo, Cremona, a Mantova dove cioè è in posizioni di governo. Dove è in grado di convincere gli elettori che è in grado di governare meglio della destra. Stare sul territorio vuol dire comunque parlare con la gente e suggerire quali sono le soluzioni”. Fratelli d'Italia è passata da 2 consiglieri a 21 in Regione Lombardia. Che segnale è secondo lei questo? Di affidabilità e che il partito sta crescendo, mostrando un governo probabilmente stabile che cerca di fare delle cose. Ha vinto a settembre alle politiche e mantiene sostanzialmente quel dato”.

LEGGI ANCHE: "Governo più forte e coeso dopo il voto". Elezioni, Meloni ad Affaritaliani.it

Iscriviti alla newsletter
Tags:
2023bonaccinicrisifarelaziolombardiamelonipartito democraticopasquinopoliticaregionalischleinvoto





in evidenza
Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."

L'intervista sul Nove

Chiara Ferragni da Fazio: "Travolta dall'odio social. Con Fedez vera crisi, ma..."


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


motori
RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

RAM Trucks & Pol Tarrés: avventure "Boundless"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.