A- A+
Politica
Schilirò ha lanciato un sasso metaforico verso l'attuale oppressore

Il 5 dicembre del 1764 il ragazzino Giovanni Battista Perasso divenne famoso perché scagliò un sasso contro gli oppressori austro-piemontesi, gridando CHE  LINSE?  (all'incirca "Volete la guerra?). Fu la scintilla, per una rivolta che è e sarà ricordata per quell'urlo.

L'esemplare, eroica Nunzia Alessandra Schilirò, oggi 26 settembre 2021, ha lanciato un sasso metaforico  verso l'attuale oppressore.

Se sarà punita passerà doppiamente alla storia.

Ricordo del servizio militare: un allievo ufficiale compagno di corso, punito da un sergente ogni volta che lo batteva a biliardo, ricordando una poesiola marchigiana, prima d'essere punito un'altra volta, stando sull'attenti, gli disse "Sergente, non le dico quel che penso di lei, ma lo penso!"

Chissà quante colleghe e colleghi, cara Nunzia, pensano giustamente, senza dirlo, quello che ha detto lei, anche per stare in pace con se stessa!

Bravissima, complimenti, tanti auguri e un abbraccio.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    green pass vice questora
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.