A- A+
Politica
Europee, Le Pen contro Tajani. "Non conosce il nostro programma"

Le Pen risponde a Tajani: "Non conosce il nostro programma. Anche Berlusconi criticava l’Europa"

"È sorprendente, dato il suo ruolo politico, che Antonio Tajani ignori il programma del primo partito di Francia". Come riporta l'Ansa, lo afferma Marine Le Pen sottolineando che "commette un errore quando afferma che il Rassemblement National desidera uscire dalla Nato. Il Rn auspica, come fece il Generale de Gaulle, di uscire dal comando integrato della Nato, tenendo conto della specificità della Francia, che possiede la deterrenza nucleare e un esercito completo".

La polemica nasce dopo le parole di Tajani di ieri alla "piazza" romana di affaritaliani.it dove il leader di Forza Italia, intervistato dal direttore Perrino, ha dichiarato che "Rassemblement national della signora Le Pen vuole uscire dalla Nato: non si può pensare di governare l'Europa essendo contro l'Europa. La Le Pen non è sicuramente un'europeista''. Tajani - progegue Le Pen - "dichiara che 'noi vogliamo distruggere l'Europa'. Questa affermazione è falsa: vogliamo salvare l'Europa riorientando le politiche europee".

LEGGI ANCHE: Le Pen molla il gruppo di Salvini in Ue: "Mai più con i tedeschi dell'Afd"

"Sono convinta che nella sua carriera Tajani si sia trovato nella posizione di voler cambiare la politica attuata in Italia e sarebbe stato ridicolo accusarlo di voler 'distruggere l'Italia!'", prosegue Le Pen. "Se non ricordo male, Silvio Berlusconi era anch'egli molto critico delle scelte fatte dalla commissione europea e delle loro conseguenze sul funzionamento democratico dell'Europa, sulla sua sicurezza o sulla prosperità", conclude sottolieando che "la situazione molto difficile dei popoli europei richiede di unire le forze in uno spirito di buona volontà anziché alimentare dispute artificiali e sbagliate". 

Von der Leyen: "Ho lavorato bene con Meloni, è pro-Ue"

"Ho lavorato molto bene con Giorgia Meloni nel Consiglio europeo, come faccio con tutti i capi di Stato e di Governo. Questo e' il mio compito da presidente della Commissione". Lo ha dichiarato la spitzenkandidat del Ppe, Ursula von der Leyen, nel dibattito tra candidati al Pe. "Nella valutazione dei criteri, lei e' chiaramente pro-europea, ed e' chiaramente anti-Putin, e a favore dello Stato di diritto e quindi si propone di lavorare insieme", ha spiegato. "Dobbiamo costruire una maggioranza al Parlamento europeo per portare avanti l'Europa, per avere un'Europa forte. Il Parlamento europeo e' molto diverso dai parlamenti nazionali, non e' che un gruppo vota in modo unanime. Nello stesso gruppo alcuni votano a favore, altri contro, alcuni si astengono. Quindi si arriva sempre con un'offerta e quest'offerta e' per coloro che vogliono portare l'Europa avanti. E questo e' quello che voglio fare", ha continuato. "Io non ho detto che voglio lavorare con l'Ecr. Io ho parlato dei parlamentari singoli", ha precisato.






in evidenza
La rivoluzione di Spalletti: 4 cambi in formazione (e un dubbio...)

Italia-Croazia

La rivoluzione di Spalletti: 4 cambi in formazione (e un dubbio...)


in vetrina
Il Made in Italy protagonista a New York: al via la fiera culinaria "Fancy Food Show"

Il Made in Italy protagonista a New York: al via la fiera culinaria "Fancy Food Show"


motori
Audi RS 3: nuovo record al Nürburgring

Audi RS 3: nuovo record al Nürburgring

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.