A- A+
Politica
Telefonata, mail pirata e filtri aggirati: così i russi hanno beffato Meloni
Giorgia Meloni

Scherzo telefonico a Meloni, tutti i filtri ai massimi livelli scavalcati. Allarme sicurezza

Lo scherzo telefonico subito dalla premier Meloni ad opera di due comici russi é diventata una questione di sicurezza nazionale anche per le tempistiche, Palazzo Chigi ci ha messo un mese a capire che era tutto uno scherzo. Ma come è potuto accadere? Il primo contatto che prepara la trappola - si legge su Repubblica - avviene per e-mail. Secondo alcune fonti, si tratta di un messaggio di posta elettronica che viene recapitato all’indirizzo dello staff presidenziale. Pare alla segreteria della Presidenza. Con allegato un recapito telefonico da chiamare. E qui è il caso di fare un passo indietro. I capi di governo entrano in contatto in due modi. Il primo, meno ortodosso, prevede un sms WhatsApp diretto tra i due leader che precede la telefonata e scavalca i consiglieri diplomatici. Ha il pregio della velocità, qualche rischio per la sicurezza della linea, il vantaggio dell’informalità. La seconda strada, tradizionale, prevede che lo sherpa contatti l’omologo di un altro leader e chieda di programmare una chiamata. Nessuna delle due procedure, in questo caso, è stata rispettata fino in fondo.

Leggi anche: Scherzo a Meloni, il suo entourage l'ha ridotta a una macchietta: figuraccia

Leggi anche: Scherzo telefonico a Meloni: "Nel colloquio giudizi negativi sull'Ucraina"

Più che i contenuti – pure imbarazzanti – della conversazione rubata a Giorgia Meloni dal duo “comico” russo Vovan & Lexus, - prosegue Repubblica - a far suonare l’allarme rosso delle istituzioni e dell’intelligence sono stati due aspetti di sistema. Il primo riguarda la vulnerabilità dei meccanismi di controllo attorno alla premier, che è questione di sicurezza nazionale. Il secondo attiene al messaggio che la Russia ha voluto mandare all’Italia e al fronte occidentale, in quello che appare un atto di guerra ibrida. Che suona più o meno così: vi “buchiamo”, quando vogliamo. Neanche il timing della comunicazione, secondo i nostri analisti, è casuale: l’audio viene pubblicato nel momento di massima stanchezza del "blocco" atlantico filoucraino. La chiamano guerra ibrida.

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

La Nuova MINI Cooper S 5 porte: spazio e divertimento alla guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.