A- A+
Politica
Grecia, Toti (Forza Italia): meglio la Merkel di Tsipras


Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)


Come fa Forza Italia a stare nel Ppe con la Merkel? Non è un'incongruenza?
"In che senso?".

Forza Italia è critica nei confronti della Cancelliera, ma poi sta nel Ppe dove c'è anche la Cdu. Non è una contraddizione?
"Il Ppe è la nostra casa".

Ma è anche la casa della Merkel che voi criticate...
"All'interno del Ppe noi siamo da sempre impegnati nel sostenere le nostre tesi e le nostre battaglie. Riteniamo che serva in Europa una politica di maggior sviluppo e di minore rigore, l'abbiamo sempre detto. Ma è altrettanto vero che la famiglia dei partiti popolari europei è quella che più si attaglia alla nostra visione politica del mondo".

Non siete imbarazzati a stare nello stesso gruppo con la Cdu tedesca della cattiva Merkel che rideva di Berlusconi assieme a Sarkozy?
"Personalmente non ho alcun imbarazzo nel stare nel Partito Popolare Europeo. Come in tutte le famiglie ampie, vaste e che riguardano partiti di tanti paesi, ognuno porta le proprie esigenze e le proprie sensibilità. Credo che sia necessario un confronto e che sia necessario cambiare profondamente, perché quando la medicina tradizionale fallisce poi arrivano i guaritori. E la colpa della politica europea è quella di non essere riuscita a dare delle risposte in termini di sviluppo. Detto questo, ritengo che il confronto con la più grande economia europea, che è la Germania, sia imprescindibile per ogni politica europea e quindi nessun imbarazzo a confrontarci nello stesso partito con i tedeschi della Cdu".

Lei chi sceglie tra Tsipras e la Merkel?
"Tutta la vita la Merkel. Ritengo che la Merkel e la Germania abbiano sbagliato molto, ma non per questo sono accettabili le ricette vetero-comuniste di Tsipras e Varoufakis".

Non è che forse ha ragione Fitto ad aver lasciato il Ppe per i Conservatori di Cameron?
"Mi sembra che i Conservatori inglesi esprimano politiche meno vicine a noi italiani rispetto a quelle dell'insieme dei partiti popolari europei. Hanno dinamiche che sono molto lontane dal Sud dell'Europa. Non mi pare fracamente che Cameron, dal punto di vista dell'immigrazione e delle politiche in generale nei confronti degli stati mediterranei, abbia fatto più degli altri partiti del Nord Europa. Il tema non è Conservatori o Popolari, il tema è quello di trovare un modello di sviluppo che renda di nuovo l'Europa un'istituzione credibile per quelle popolazioni che ci vivono. In questo senso hanno tante responsabilità sia i Popolari, sia i Socialisti, sia i Conservatori. I partiti con una vocazione di governo non hanno trovato una ricetta tale da impedire la crescita di populismi o di ricette un po' stregonesche".

Mi scusi, ma Forza Italia come accade in Liguria, è alleata della Lega. Ma Salvini sta con la Le Pen e voi con il Ppe. Come fate a stare insieme?
"Siamo stati negli ultimi 20 anni in gruppi europei diversi. Non vedo cosa dovrebbe essere cambiato".

Ma Salvini dice fuori dall'euro...
"Sottolinea problemi esistenti rispetto alla moneta unica verso cui non abbiamo lesinato critiche, né nella sua gestione né nella modalità con cui è stata fatta".

Però dall'euro non volete uscire...
"Da un punto di vista della critica condivido molte delle eccezioni dei vertici leghisti. Dal punto di vista della ricetta, sarà la mia congenita prudenza, ma i salti nel vuoto mi spaventano sempre un po'. E' difficile dire che cosa accadrebbe uscendo dall'euro. E non credo che l'economia europea in questo momento abbia bisogno di salti nel vuoto".
 

Tags:
merkeltotiforza italia

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.