A- A+
Politica
Ue, "Ursula non è la candidata di FdI. Noi da sempre alternativi alla Sx"
Carlo Fidanza

“Noi cinque anni fa non l’abbiamo votata e oggi lei è la candidata presidente dei Popolari, noi siamo Conservatori. Le chiacchiere stanno a zero"

 

Matteo Salvini ha dichiarato che Giorgia Meloni non voterà Ursula Von der Leyen. Andrà proprio così? Di questo e dei futuri scenari Ue Affaritaliani.it ne ha parlato con Carlo Fidanza, capodelegazione uscente di Fratelli d’Italia a Bruxelles e ricandidato nel collegio nord-ovest.
“Io penso che Salvini non abbia fatto altro che constatare che la candidatura di Von der Leyen, rispetto ad alcune settimane fa, ora è messa in discussione da più parti e non è detto che arriverà ad essere la proposta definitiva del Consiglio europeo. È il motivo per cui noi di FdI non abbiamo mai partecipato a questo gioco “Ursula si, Ursula no”. Ma poi la sa una cosa?”.

Dica… 
“È la prima volta che c’è questa personalizzazione sul nome del Presidente della Commissione. Sa che girando per centinaia di incontri quando chiedo ai presenti, tutta gente interessata alla politica, se ricordano il nome del predecessore di Von der Leyen (Juncker, ndr) quasi nessuno sa rispondere? Del resto anche Ursula uscì da un compromesso e fino al giorno prima nessuno in Europa pensava al suo nome…”.

Non può negare però che il suo nome sia diventato divisivo, anche a destra…
“Noi cinque anni fa non l’abbiamo votata e oggi lei è la candidata presidente dei Popolari, noi siamo Conservatori. Le chiacchiere stanno a zero. Non bisogna mai confondere il rapporto istituzionale tra Meloni e Von der Leyen con il rapporto politico. Se grazie al rapporto istituzionale abbiamo sistemato il Pnrr e convinto l’Ue a firmare l’accordo con la Tunisia per ridurre gli sbarchi dei clandestini, si chiama interesse nazionale e Giorgia Meloni lo sta perseguendo con grande capacità. E poi del resto di quale Ursula stiamo parlando? Di quella che varava le misure punitive contro l’agricoltura o di quella che tre mesi fa le ha modificate?”

Si spieghi…
“La Commissione deve tornare a essere un organo esecutivo, come dicono i Trattati. La volontà politica sta nel Consiglio, dove Giorgia rappresenta l’Italia alla grande, e nel Parlamento, dove dobbiamo coronare il nostro lavoro costruendo una nuova maggioranza senza le sinistre. Le scelte della Commissione devono tornare ad essere la conseguenza di questo equilibrio, non può più essere una repubblica autonoma nelle mani di burocrati e sinistra ideologica”.

A proposito di sinistra, Salvini e Tajani si scambiano reciproche accuse di aver governato con la sinistra…
“Ahimè hanno ragione entrambi. Anche da questo punto di vista Fratelli d’Italia è l’unica garanzia. Chi ci vota sa che quel voto sarà tre volte utile: rimarrà nel centrodestra, contribuirà a creare una nuova maggioranza senza le sinistre e rafforzerà Giorgia e la sua azione a difesa dell’interesse nazionale.”






in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere


motori
Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Nuova MINI Cooper 5 Porte: innovazione e stile in dimensioni compatte

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.