A- A+
Politica
Vannacci indagato, accusa di falso: "Presi soldi per cene mai fatte"

Roberto Vannacci indagato, tra le accuse anche "l'utilizzo illecito di una Bmw"

Roberto Vannacci, il neo eurodeputato della Lega, è indagato per falso in atto pubblico. Il generale è stato iscritto nel registro dalla Procura di Roma con l'accusa - in base a quanto risulta a Il Fatto Quotidiano - di aver "preso rimborsi per cene mai avvenute". Il fascicolo riguarda l’incarico come rappresentante della Difesa in Russia tra febbraio 2021 e maggio 2022. Nel mirino è finita l'indennità di servizio per i familiari percepita illecitamente secondo l’accusa. In realtà infatti - sempre secondo l'accusa - la moglie e la figlia non erano a Mosca in quel periodo. Ma ci sono anche i rimborsi per eventi e cene che non sarebbero mai avvenuti.

Leggi anche: Vannacci presenta il libro da Vespa. Rivolta social: commenti cancellati

Si parla anche - prosegue Il Fatto - di una Bmw utilizzata illecitamente. Nelle prossime settimane Vannacci potrebbe anche essere convocato in Procura a Roma. "Non abbiamo notizia formale della chiusura dell’inchiesta amministrativa militare, ma possiamo affermare - dice il suo legale - che le accuse a suo tempo apparse sulla stampa erano infondate e che i fatti sono stati già chiariti con il ministero nel corso dell’interlocuzione amministrativa. Non sappiamo quali sarebbero le condotte eventualmente ancora contestate".






in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


in vetrina
Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore


motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.