A- A+
Home

Una scelta coraggiosa, non avventata, che ha anticipato l’uscita del decreto Conte

Martedì 11 Marzo il Niks&Co ha chiuso le porte ai clienti prima della catastrofe.
Una scelta lungimirante che ha anticipato il decreto firmato dal presidente del Consiglio Conte ieri, che ha annunciato in via ufficiale la chiusura degli esercizi commerciali che “non forniscono beni di prima necessità”.

«Abbiamo deciso di chiudere! Amiamo il nostro lavoro, ma ancora di più amiamo il nostro Paese: quindi abbiamo deciso di rinunciare ai nostri interessi per mettere davanti la salute della comunità», queste le parole dei giovani titolari del locale Leo Sculli e Carlo Buccisano.
Una scelta coraggiosa, all’insegna degli hashtag #fermiamoloinsieme e #iorestoacasa, proprio per fare in modo che i clienti, da quelli più affezionati e non, non avessero motivo di uscire e soprattutto non incorressero il rischio di essere contagiati.

Il Niks&Co si è fermato nel rispetto di Milano e dell’Italia.
A malincuore, ma con grande senso di responsabilità, il locale chiude i battenti dell’esperienza firmata Niks&Co, unica nel suo genere.
Il locale è diventato negli ultimi due anni, uno dei punti di riferimento più iconici della movida milanese e della Milano bene:
serate a tema, special guest, gruppi musicali ospiti ogni settimana, ora dovranno attendere Aprile, nella speranza di rianimare i suoi clienti e la città.

Entrando al Niks&Co si ha l’impressione di essere teletrasportati nel passato della New York degli anni ’60, dove la vita pulsa ad ogni ora del giorno e della notte: è un ambiente raffinato e accogliente, con intrusioni dal gusto retrò, ricco di oggetti vintage rigenerati ed esposti, studiato nel minimo dettaglio per dare la sensazione di vissuto.
Non solo l’occhio vuole la sua parte, anche il palato: la scelta del menu e del beverage, lo rendono semplicemente singolare.
I cocktail sono infatti rivisitazioni di grandi classici e sperimentazioni bizzarre, con ingredienti di forte impatto, mai banali, che hanno reso il locale uno dei migliori cocktail bar della metropoli milanese.
Un locale poliedrico interpretato e reinterpretato dai titolari e dal loro staff.
C’è tanto verde in verticale, dalle pareti alle piante, ad indicare una vita pulsante che si ostina a crescere in mezzo al cemento, a due passi dalla stazione di Milano Centrale.

È proprio al verde speranza del Niks&Co che si affida il messaggio di speranza lanciato dai titolari Leo Sculli e Carlo Buccisano: “Stringiamo i denti. Sono necessari 15 giorni di lotta, ma si può fare.
È dura, molto dura, ma insieme ce la faremo. Torneremo a rianimare le giornate e le serate ai nostri clienti. Torneremo in pista più forti di prima, con tante novità, pronti per inaugurare la stagione primavera-estate del Niks
”.

Concludono così, invitando clienti e ristoratori a farsi forza e a esorcizzare la paura: “Più ottimismo e fiducia nella medicina e nel futuro. La battaglia al Coronovirus è divenuta mondiale, ma l’Italia e il Niks hanno voglia di uscirne molto presto”.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    salutecoronavirusmilanepidemia
    in evidenza
    Barak, nuovo crack della serie A Milan in pole. Ma la Juventus...

    Calciomercato

    Barak, nuovo crack della serie A
    Milan in pole. Ma la Juventus...

    i più visti
    in vetrina
    Giulia De Lellis compleanno con il Covid e... senza vestiti. Le foto

    Giulia De Lellis compleanno con il Covid e... senza vestiti. Le foto


    casa, immobiliare
    motori
    Maserati Multi70 e Soldini primi al traguardo della RORC Transatlantic Race

    Maserati Multi70 e Soldini primi al traguardo della RORC Transatlantic Race


    Coffee Break

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.