A- A+
PugliaItalia

 

Bari – Pochi giorni per riaprire un tavolo di coalizione e trovare l’accordo o il centrodestra barese arriverà spaccato al voto delle Comunali. Le trattative tra gli alfaniani di Massimo Cassano e gli azzurri di Mimmo Di Paola continuano serrate e il senatore barese è tornato in pressing: “Abbiamo chiesto un vertice con gli altri partiti quali Forza Italia e Fratelli D’Italia, ma anche  Movimento Schittulli ed Impegno Civile. Se qualcuno è contrario all’ipotesi di primarie per la scelta del candidato Sindaco, ci spieghi ora il perché e valuteremo – commenta con Affari -  Aspettiamo ancora pochi giorni”. Non un vero e proprio aut aut ma l’alternativa resta la conta direttamente nelle urne ed il braccio di ferro con Raffaele Fitto. Senza rete e al primo turno.

DIVISI/ Schifani: "Smottamento di eletti da FI". La replica / Di Paola cauto sulle Primarie

Dal partito del Cavaliere nicchiano e, se l’ex numero uno di AdP ha aperto con cautela alla consultazione popolare, il coordinatore cittadino forzista, D’Ambrosio Lettieri, ne ha derubricato la richiesta a “pregiudiziale travestita da lezione di democrazia”. A sbloccare l’impasse potrebbe essere la visita nel capoluogo di Angelino Alfano, pronto a ribadire dal palco in Fiera del Levante la linea sulla nomination e tirare la volata a Costantino Monteleone come outsider della formazione: “Nessuna prova muscolare, noi abbiamo il nostro candidato, FdI ha indicato Filippo Melchiorre, FI ha scelto Di Paola, come se ne esce? Come è stato fatto a Lecce, Terlizzi e Trani in passato”, argomenta Cassano, dribblando le accuse di chi recrimina che in quei casi non si fosse alle prese con una scissione cruenta. 

LO STRAPPO/ FI lancia Di Paola, Ncd su Monteleone/ FI incontra Di Paola / FI a Ncd: 'Non parli di lealtà'/ I GRUPPI/ Ncd in Comune, FI attacca / Tutti i nomi dei gruppo in Regione/ Cassano punge Fitto: accordo con Ferrarese/“Sto con Alfano, avanti senza rancore”/ Schittulli lascia: "Non sarò candidato Sindaco"

Il clima resta teso e avvelenato, tanto che alle dichiarazioni piccate in pubblico si aggiunge il fuoco incrociato del backstage: dalle retrovie azzurre parlano di gioco di sponda tra gli alfaniani e il centrosinistra. Ricambiate da altrettanti attacchi circa accordi sottotraccia: “Se c’è un accordo non è nostro ma loro, come è accaduto in passato”, ribatte a muso duro il coordinatore regionale in pectore degli scissionisti, al lavoro sul banco di prova delle Europee, che potrebbe vedere in prima linea il brindisino Massimo Ferrarese. Senza contare che, non solo, senza blindatura unanime, non è detto che a rimescolare le carte non sia lo stesso Di Paola - sfilandosi in extremis - ma anche che le conseguenze della sfumata intesa ricadrebbero a stretto giro sugli equilibri per le regionali del dopo Vendola

(a.bucci1@libero.it)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
comunalibaricassanofittodi paola sindaconcdforza italiaemilianoschittulliimpegno civile
i blog di affari
Barbero sempre attaccato da quando si è dichiarato contro il Green Pass
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Draghi, l’Ue e il neoliberismo che uccide la classe operaia
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Zaino sospeso: l'iniziativa continua
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.