A- A+
Sport
Berrettini non fa il miracolo: Djokovic vince Wimbledon e raggiunge Nadal-Federer
Novak Djokovic (Lapresse)

Djokovic batte Berrettini in 4 set e conquista Wimbledon

Matteo Berrettini ha lottato con onore, ma alla fine si è dovuto inchinare allo strapotere di Novak Djokovic. Il tennista romano è stato battuto nella finale finale di Wimbledon in quattro set. Dopo aver conquistato al tie break il primo (recuperando tra l'altro un break di svantaggio a Nole), il 25enne italiano ha subito il ritorno del numero uno del mondo che si è preso secondo, terzo e quarto parziale (6-4, 6-4, 6-3). Una battaglia lunga tre ore e ventiquattro minuti.

Matteo BerrettiniMatteo Berrettini (foto Lapresse)
 

Djokiovic vince il 20° Slam e raggiunge Nadal-Federer

Per Novak Djokovic è il sesto titolo a Wimbledon (la terza consecutiva) e ora insegue un sogno: conquistare il Grande Slam, ossia vincere tutti e 4 i tornei nello stesso anno (impresa che, in campo maschile, non viene compiuta da un tennista da oltre mezzo secolo), visto che in questo 2021 aveva già trionfato all'Australian Open e al Roland Garros. Appuntamento allo Us Open in programma a New York tra fine agosto e inizio settembre. Intanto Nole si gode il 20° Slam e va così a raggiungere in cima alla classifica le altre due leggende del tennis, Roger Federer e Rafa Nadal (che ha saltato Wimbledon dopo la sconfitta in semifinale al Roland Garros proprio contro Djokovic e si prepara al rientro con l'obiettivo proprio dell'Open Usa).

WIMBLEDON. BERRETTINI "PER ME NON E' UNA FINE MA UN INIZIO"

"Sensazioni incredibili: troppe da gestire. Anche in questo Novak e' piu' bravo di me, nel gestire le emozioni intendo. Lui sta scrivendo la storia di questo sport". Cosi' il romano Matteo Berrettini, al termine dell'odierna finale di WIMBLEDON, persa in quattro set contro Novak Djokovic. "E' stata una finale bellissima, spero solo che non sia l'ultima della mia carriera. Faccio i miei complimenti a Novak e a tutto il suo team. Ringrazio la mia famiglia, il mio team e i miei amici. E' stato un lungo viaggio: per me non e' una fine ma un inizio. Continueremo a provarci", ha aggiunto il romano, rivolgendosi al "suo" box degli spalti del centrale di WIMBLEDON.

DJOKOVIC, 'GRANDE SLAM? CI PROVERO', SONO IN GRANDE FORMA'

"Fare il Grande Slam? Posso immaginarmi che possa succedere, lo spero e ci proverò senz'altro. Sono in grande forma, gioco bene, gioco il mio miglior tennis, nei tornei del grande Slam, questa è la priorità in questo momento della mia carriera, quindi ci proverò", ha spiegato il numero uno del tennis mondiale, Novak Djokovic, dopo il successo a Wimbledon. Ora punta a fare il Grande Slam vincendo i quattro titoli più importanti. Intanto si è aggiudicato il suo 20esimo Slam come Roger Federer e Rafa Nadal. "vuol dire che nessuno di noi tre si fermerà. Devo un grande tributo a Rafa e Roger che sono delle leggende...sono i due giocatori più importanti che ho mai affrontato nella carriera e la ragione per cui sono a questo punto è per loro, mi hanno insegnato che cosa dovevo fare per migliorare, mentalmente, fisicamente, tatticamente, e quando sono entrato per la prima volta nei primi 30 del mondo ed ho perso per 3-4 anni tutte le partite importanti contro di loro, poi nel 2010-2011 è iniziato un incredibile viaggio che non si fermerà qui", ha aggiunto Djokovic. "Grazie al mio team, ai miei amici, alla mia famiglia, grazie di tutto per sacrificare il vostro tempo e la vostra famiglia, vi voglio bene, è uno sport individuale ma alla fine è uno sport di squadra".

Commenti
    Tags:
    berrettini djokovicdjokovicdjokovic berrettininovak djokovicwimbledonwimbledon 2021




    in evidenza
    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    Guarda le foto

    Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.