A- A+
Sport
Coronavirus, saltano 4 partite di serie A. La Scala sospende gli spettacoli

Il coronavirus contagia la Serie A: dopo Inter-Sampdoria, Atalanta-Sassuolo e Verona-Cagliari e' stata rinviata anche Torino-Parma, in programma alle 15. La decisione e' arrivata dopo che in Piemonte i casi sono arrivati a quattro. Sabato sera il governo aveva bloccato tutte le gare di tutti gli sport, di tutte le categorie, in programma in Lombardia e Veneto. In B gia' era saltata ieri Ascoli-Cremonese (nonostante per i lombardi si trattasse di una trasferta), mentre in Serie C, sono cinque le gare rinviate: oltre a quelle delle zone del provvedimento, Giana-Como, Lecco Pro Patria, Arzignano Valchiampo-Padova e Feralpisalo'-Carpi, anche Piacenza-Sambenedettese.

Per quanto riguarda la partita Inter-Ludogorets di Europa League in programma giovedi' sera, l'ipotesi al momento piu' probabile e' che si giochi a porte chiuse. Il club bulgaro ha gia' chiesto lui all'Uefa in questo senso (anche per tutelare i suoi 600 tifosi che hanno gia' organizzato la trasferta). L'alternativa potrebbe essere quella di giocare in campo neutro in una regione non toccata dal coronavirus: l'Inter non puo' permettersi altri rinvii, ne' in Europa, ne' in campionato.

Basti pensare che se la squadra di Conte dovesse andare avanti in entrambe le competizioni, la prima data utile per il recupero di Inter-Samp sarebbe quella del 20 maggio, il mercoledi' prima dell'ultima di campionato. Il problema potrebbe tornare a porsi fin dalla prossima giornata di campionato. Un'ipotesi potrebbe essere proprio quella di disputare le partite a porte chiuse, alla luce di un calendario molto fitto fino a fine stagione. Tra le gare a rischio, vista la situazione a Torino, c'e' anche il big match Juventus-Inter di domenica primo marzo.

Lo stop alla sport per questa domenica in Lombardia e Veneto era stato ordinato dal Governo attraverso il ministro delle politiche giovanili e sport, Vincenzo Spadafora. "Ora piu' che mai abbiamo il dovere di essere prudenti e responsabili", ha avvertito il ministro con un post su Facebook, "e' necessario agire in maniera seria e determinata senza alcun allarmismo ma evitando ogni situazione di rischio. Per questa ragione abbiamo sospeso le competizioni sportive nelle aree in cui puo' esserci anche solo l'eventualita' di diffusione del virus". 

Intanto, anche il teatro alla Scala ha deciso di sospendere "tutte le rappresentazioni a titolo cautelativo in attesa di disposizioni". Ieri si e' tenuta la prima dell'opera Il turco in Italia, ma da oggi saltano tutti gli spettacoli a partire dal recital del soprano Aleksandra Kurzak. Decisione dunque prima dell'emanazione ufficiale dell'ordinanza firmata dal presidente della Lombardia Attilio Fontana con il ministro della Salute Roberto Speranza. La pinacoteca di Brera questa mattina era aperta, ma i visitatori sono stati invitati a uscire appena arrivata l'ordinanza della Regione. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    coronavirussaltano 4 partite di serie a. la scala sospende gli spettacoli
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design

    Opel Astra Sports Tourer fa un salto nell’era elettrica e del design


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.