A- A+
Sport
Eriksen malore, Uefa smentisce Schmeichel: "Mai minacciato il 3-0 a tavolino"
(Lapresse)

Eriksen malore, l'UEFA smentisce le voci di aver sostanzialmente imposto ai giocatori danesi di proseguire a giocare minacciandoli di una sconfitta a tavolino

Il malore che ha colpito Christian Eriksen durante la partita Danimarca-Finlandia agli Europei 2020 ha unito il mondo del calcio, speranzoso di rivedere in buona salute e presto in campo il trequartista dell'Inter, ma ha anche suscitato qualche polemiche. I giocatori danesi subito dopo l'episodio hanno accusato la UEFA di aver imposto il proseguio del match nonostante Eriksen fosse in gravissime condizioni, pena la sconfitta per 3-0 a tavolino. Alla accuse si era unito anche l'ex portiere Peter Schmeichel.

Eriksen malore, il commento di Schmeichel: "UEFA ha dettato le condizioni, i giocatori non avevano scelta che continuare"

Durante il suo intervento a Good Morning Britain su ITV, Schmeichel ha così commentato le voci che fossero i calciatori daneri ad aver voluto continuare a giocare: “Beh, questo è un dibattito interessante”. “Ieri ho visto una citazione ufficiale della UEFA  - ha continuato l'ex estremo difensore - che diceva che stavano seguendo il consiglio del giocatore, che i giocatori hanno insistito per giocare, ma so che non è la verità. Anzi, è un modo di vedere la verità".  “Erano infatti state date tre opzioni:  - ha spiegato - una era quella di giocare subito e far giocare gli ultimi 50 minuti, la seconda era giocare il giorno successivo alle 12 e la terza opzione era quella di dare forfait, con un 3-0 a tavolino. Era quindi il desiderio dei calciatori giocare? Avevano davvero scelta? Non credo che l’avessero. Anche l’allenatore si è seriamente pentito di aver rimesso in campo i giocatori".

Eriksen malore, la risposta dell'UEFA: "Mai minacciato il 3-0 a tavolo"

"La UEFA è certa di aver trattato la questione con il massimo rispetto per la situazione delicata e per i giocatori. Si è deciso di riprendere la partita solo dopo che le due squadre hanno chiesto di terminare la gara nella serata stessa", si legge nel comunicato della federazione europea - La necessità dei giocatori di 48 ore di riposo tra le partite ha eliminato altre opzioni".

La UEFA con una seconda nota ha poi risposto direttamente alle accuse di Schmeichel: "Possiamo negare categoricamente che qualsiasi squadra sia stata minacciata di una sconfitta a tavolino".

Commenti
    Tags:
    uefaeuropei 2020peter schmeicheldanimarca finlandiadanimarcaerikseneriksen malore
    in evidenza
    Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

    Neymar superato da Leo

    Messi il Re Mida del calcio
    110 milioni per tre anni al PSG

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    La nuova Peugeot 308 diventa premium

    La nuova Peugeot 308 diventa premium


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.