A- A+
Sport
Fiorentina, Della Valle alza il cartellino giallo alla Roma per Salah

"Non e' stata una bella cosa veder arrivare a Roma Salah. Non so se e' stato presentato, anche se di fatto lo e' stato ufficiosamente. Forse tutto questo la Roma se lo poteva risparmiare. Ci sono di mezzo gli avvocati su questa vicenda: i nostri, i loro e quelli del Chelsea. Noi cercheremo di far rispettare certi contratti e poi vedremo. Non ci piace litigare con nessuno". Cosi' il patron della Fiorentina, Andrea Della Valle, tornando sulla delicata vicenda di calciomercato legata all'attaccante egiziano Mohamed Salah.  "Non c'e' ne' un si', ne' un no su Salah alla Roma - ha aggiunto Della Valle - E' una materia molta delicata, non posso dire mezza parola di troppo.Tutto quello che potevamo fare, l'abbiamo fatto. Se gli altri sono tranquilli in altre citta', noi diciamo che abbiamo un contratto in mano. Contenti loro... Il giocatore se ne e' andato convinto dal suo procuratore e sono il primo ad essere amareggiato per come si e' evoluta questa vicenda. Quando e' arrivato qui Salah era quasi sconosciuto. Io pero' adesso devo pensare al futuro e a riaprire un nuovo ciclo".

Andrea Della Valle e' voluto poi tornare anche sull'esonero avvenuto nei mesi scorsi dell'ex tecnico viola Vincenzo Montella. "E' una ferita e' ancora aperta - ha sottolineato il patron gigliato - Forse il mio errore, l'unico con Montella, e' stato provare a convincerlo a rimanere quando invece nella sua testa l'esperienza a Firenze era gia' terminata. Sono stato costretto ad esonerarlo. Ora ripartiamo, cerchiamo di aprire un ciclo. Paulo Sousa e' un buon tecnico, le impressioni su di lui sono buone, parla molto coi giocatori, e' una persona molto seria, poi sara' il campo a parlare. Scetticismo nei nostri confronti? Lo leggo ma poi vedo trentamila persone allo stadio per il Barcellona e se quei pochi scettici hanno dei dubbi su di me, che metto anima e corpo per questo club, mi dispiace"."Ho visto invece - prosegue - grandi segnali di fiducia, e quindi faro' una gran bella squadra, cercando di dare spettacolo, provando a vincere, pur essendo consapevole che le grandissime squadre si sono rinforzate e sono molto forti".

Poi l'azionista di riferimento gigliato ha parlato di attaccanti fra presente, passato e futuro in casa Fiorentina. "Giuseppe Rossi sta bene, gli mancano ancora dei minuti sul campo, pero' il ragazzo sono convinto che tornera' quello che era. Abbiamo i rimpianti per non averlo avuto negli anni passati perche' da certe giocate capisci davvero che e' un fuoriclasse.

Tags:
fiorentinadella valleromasalah
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.