A- A+
Sport
Juventus, striscia si ferma a 15 col Bologna. Allegri:"Ora tifo Milan"

"Il campionato e' lungo e si risolvera' all'ultima partita, ma lunedi' faro' il tifo per il Milan". Lo ha dichiarato Massimiliano Allegri dopo il pareggio della sua Juventus sul campo del Bologna nella 26esima giornata di serie A, un pari che arriva dopo quindici vittorie di fila in campionato. "La squadra e' partita molto bene - ha sottolineato l'allenatore bianconero nel dopo gara - ma stasera ci sono anche molti meriti del Bologna. Sapevamo che sarebbe stata una partita complicata: volevamo sbloccarla subito, ma purtroppo non siamo riusciti a farlo. Ci hanno concesso poco spazio e quando lo abbiamo avuto abbiamo fatto le scelte sbagliate. Dovevamo allargare il gioco con piu' velocita', e' stata una di quelle partite che magari con un episodio si sbloccano".

Allegri si e' poi detto "dispiaciuto per non aver vinto, ma arrivavamo da 15 vittorie e nel calcio non si puo' sempre vincere. Questi ragazzi stanno tirando la carretta da tre mesi e ci sta una situazione del genere. Siamo primi, non e' ancora deciso nulla: lunedi' sera tifero' Milan, e' normale, ma il campionato e' ancora lungo e si risolvera' all'ultima partita. Favoriti se usciamo dalla Champions per poterci concentrare in campionato? Siamo abituati a giocare ogni tre giorni, meglio rimanere in Champions. Di positivo c'e' che anche questa volta non abbiamo subito gol". Martedi' sera la Juventus affrontera' il Bayern Monaco nella gara d'andata degli ottavi di Champions: "Come valuto la prestazione di stasera guardando alla prossima partita? In Champions le sfide sono diverse, perche' si giocano in 180 minuti. Mandzukic sta bene e Khedira dovrebbe tornare. Speriamo anche nei recuperi di Chiellini e Alex Sandro"

Il Bologna ferma a 15 le vittorie di fila della Juve, 0-0 - Si ferma dopo quindici successi consecutivi la striscia di vittorie in campionato della Juventus. Allo stadio Dall'Ara, nell'anticipo della 26esima giornata, i bianconeri non vanno oltre lo 0-0 contro il Bologna e Massimiliano Allegri deve rinunciare al record assoluto di successi consecutivi in serie A che resta in mano all'Inter 2006-07, capace di vincere 17 gare di fila. In classifica la Juventus sale a 58 punti, due punti di vantaggio sul Napoli che pero' lunedi' sera puo' effettuare il controsorpasso battendo il Milan nel posticipo. Al Dall'Ara, in vista dell'impegno di martedi' prossimo in Champions League contro il Bayern Monaco, Allegri vara un parziale turnover. Fuori il capocannoniere bianconero Dybala oltre agli assenti Chiellini, Alex Sandro e Khedira, dentro Pereyra dal primo minuto dopo la lunga assenza per infortunio e davanti c'e' Zaza, decisivo una settimana fa nella sfida scudetto contro il Napoli. Gli uomini scelti dal tecnico toscano disegnano un 4-3-1-2 con Pereyra trequartista e la spinta costante dei due terzini, Lichtsteiner ed Evra.

La Juve parte forte, ma l'unica occasione dei primi venti minuti arriva da un calcio da fermo: proprio Evra anticipa tutti di testa ma la mira e' imprecisa da buona posizione. Il Bologna, disposto con un accorto 4-3-3, fatica ad affacciarsi nella meta' campo avversaria: l'unico lampo del primo tempo porta la firma di Destro, un potente e insidioso tiro dalla distanza che mette in difficolta' Buffon. Dal quarto d'ora in avanti, pero', la squadra di Donadoni controlla meglio il ritmo della gara e rischia solo sui calci piazzati (sei corner per i bianconeri nei primi 45 minuti), soprattutto alla mezz'ora quando e' ancora Evra a rendersi pericoloso. Per prendere in mano la partita, a inizio ripresa Allegri manda in campo Cuadrado e ridisegna un 4-4-2 con Pogba largo a sinistra. E' proprio del francese, dopo otto minuti, la prima fiammata della ripresa, un destro non distante dalla porta difesa da Mirante sul cross di Lichtsteiner. La spinta bianconera, pero', si esaurisce in fretta e a nulla serve l'ingresso in campo di Dybala per gli ultimi venticinque minuti. Il Bologna controlla la partita senza particolari problemi, i tentativi di Pogba e Morata nel finale non spaventano Mirante mentre Donadoni prova addirittura a vincere inserendo Mounier e Brienza, ma le conclusioni di Destro (su punizione) e Giaccherini non sono precise. Finisce 0-0, il Bologna sale a 34 punti, la Juve rallenta e concede al Napoli l'opportunita' di tornare in vetta.

Tags:
juventusstriscia15 bolognaallegrimilan
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.