A- A+
Sport
Mondiali 2018: Robbie Williams canterà all’apertura dei Mondiali di Russia
Foto LaPresse

Mondiali di calcio 2018: inizio scintillante per i Mondiali di Putin

Il Campionato mondiale di calcio 2018 sta per iniziare. "Abbiamo aperto il nostro paese e il nostro cuore al mondo. Benvenuti alla Coppa del Mondo Fifa". Con queste parole, in un messaggio pubblicato dal Cremlino, il presidente Vladimir Putin ha dato il benvenuto a sportivi e tifosi riversatisi in Russia per il primo Mondiale di calcio ospitato dal Paese. Che un evento del genere porti con sé una forte valenza politica vale per qualsiasi nazione ospitante, ma in particolar modo per la Russia di Putin oggi, sotto sanzioni occidentali, con rapporti tesi sia con gli Usa, che con l'Europa, additata come responsabile di scandali internazionali - dal Russiagate, al caso Skripal - ma con un rinnovato ruolo di super potenza e attore chiave della scena mondiale, rafforzato da suo attivismo in Medio Oriente e dalla ricreata alleanza con la Cina. "Spero che tutti voi abbiate un'esperienza indimenticabile, non solo guardando le partite delle vostre squadre preferite e ammirando le abilità dei giocatori, ma anche nel conoscere la Russia, la sua identità e cultura, la sua storia unica e la sua diversità geografica, la sua gente ospitale, sincera e amichevole", ha detto nel suo messaggio il leader del Cremlino, che ha fatto della Coppa del Mondo un vero e proprio progetto personale. 

Putin non ha mai nascosto di non essere un tifoso di calcio, il suo sport d'altra parte è il judo, ma il calcio è entrato con forza nei suoi pensieri nel 2009 - dieci anni dopo essere salito al potere - quando ha deciso che Mosca doveva aggiudicarsi il Mondiale 2018. A due giorni dal calcio d'inizio, il progetto del presidente è diventato realtà e la Coppa del Mondo russa ha già conquistato un record: con almeno 12 miliardi di dollari di spesa, tra stadi e infrastrutture in 11 diverse città, è l'edizione più costosa di sempre. 

Alle immancabili polemiche sulle spese ha risposto puntualmente la politica: ad aprile scorso, l'allora vice premier Arkady Dvrokovich, ha spiegato che non "ci sarebbe stata crescita economica" nel Paese, se non fosse stato per la competizione calcistica, che si sta per aprire. A suo dire, i preparativi dei Mondiali hanno contribuito con un punto percentuale al Pil, negli ultimi cinque anni, e creato 220.000 posti di lavoro. Dopo due anni di recessione, causata dal crollo dei prezzi del petrolio e dalle sanzioni economiche, la Russia e' cresciuta del 1,5% nel 2017, anche se ancora sotto il 2% fissato da Putin. Finora l'impresa piu' riconosciuta a Putin sono i Giochi invernali di Sochi 2014, costati 50 miliardi di dollari e primo grande evento sportivo nel Paese dalle Olimpiadi del 1980. Quattro anni fa, come oggi, la competizione iridata era stata per il Cremlino motivo di prestigio internazionale e occasione per soffiare sull'orgoglio patriottico. "Putin vuole presentare la Russia come un Paese forte, non solo militarmente, ma in grado di organizzare eventi a livello internazionale", ha detto a NewsWeek Andrei Kolesnikov, analista del think tank Carnegie Center di Mosca

In questo senso, sarà essenziale che non ci siano intoppi a rovinare la festa: scontri tra tifoserie, episodi di razzismo, manifestazioni dell'opposizione e Ong che denunciano la situazione dei diritti umani, fino ad atti di terrorismo, di cui la Russia anche recentemente è stata tristemente teatro. Tutto sembra sotto controllo sia grazie al lavoro preventivo dei servizi di sicurezza Fsb, che delle forze dell'ordine, ma anche di leggi e regolamenti studiati ad hoc per tenere lontano il dissenso. 

Le autorità garantiscono che il torneo si svolgerà senza problemi di sicurezza e ricordano gli attentati sventati in vista di Sochi 2014. Ma ci sono differenze cruciali tra i Giochi olimpici invernali e la Coppa del Mondo, ha fatto notare Grigory Shvedov, direttore del sito Caucasian Knot, che tra le altre cose monitora l’attività dei fondamentalisti islamici in Russia. "Le Olimpiadi di Sochi si sono svolte quando lo Stato islamico non era attivo in Russia, mentre oggi purtroppo è estremamente attivo, specialmente nella regione del Caucaso del Nord", ha spiegato il giornalista, ricordando il recente attacco firmato dall'Isis contro una chiesa ortodossa a Kizlyar, in Daghestan, repubblica del Caucaso russo a maggioranza musulmana.

Il Mondiale di Putin porta con se' anche un forte messaggio rivolto internamente, ai russi: quello dell'orgoglio di una nazione che l'Occidente percepisce come isolata e che ha risentito pesantemente della crisi economica, ma che riesce invece a organizzare l'evento sportivo piu' seguito al mondo, una nazione piu' forte, con uno stile di vita sano e orientata allo sport. "Questo e' stato il sogno di molte generazioni e ora si sta per realizzare - ha detto a fine maggio Dvorkovich, a capo del Comitato organizzatore per la Coppa del Mondo - le Olimpiadi a Sochi hanno dimostrato come possiamo accogliere gli ospiti, ma questo e' un evento molto piu' grande, di scala globale". Pur amando piu' hockey del calcio, i russi sono eccitati all'idea che le star del calcio mondiale si riverseranno nel paese insieme a 600.000 turisti stranieri, secondo le stime ufficiali. La nazionale russa non ha praticamente possibilita' di vincere e la domanda "per chi tiferai, dopo che la Russia verra' butta fuori?" e' diventato una sorta di barzelletta tra i tifosi a Mosca. 

Mondiali 2018 prima partita

Il Mondiale 2018 inizierà ufficialmente quando i padroni di casa della Russia affronteranno l'Arabia Saudita alle 17:00 di giovedì 14 giugno, ma l'entusiasmo sta già crescendo mentre la nazione ospitante si prepara ad accogliere 32 squadre nazionali che puntano alla gloria della Coppa del Mondo.

Mondiali calcio 2018 tv, cerimonia di apertura: orario e dettagli

La cerimonia di apertura dei mondiali di calcio 2018 si svolgerà presso lo stadio Luzhniki di Mosca, con lo spettacolo in programma alle 16:30 ora italiana giovedì 14 giugno.
Lo spettacolo di apertura durerà circa 30 minuti con 500 artisti locali coinvolti, tra cui ballerini e ginnasti.
La cerimonia sarà trasmessa in chiaro su Canale 5 e sul satellite grazie a Mediaset Premium

Mondiali di calcio 2018, cerimonia di apertura: Robbie Williams  duetterà con Garifullina

Robbie Williams aprirà la Coppa del Mondo con la soprano russa Aida Garifullina che si unisce alla cantante inglese per quello che Fifa ha descritto come una "stravaganza musicale".
Lo spettacolo inizierà circa 30 minuti prima dell'inizio della prima partita del campionato mondiale 2018, con il brasiliano Ronaldo, due volte vincitore della Coppa del Mondo, che mostrerà il trofeo a 80.000 tifosi all'interno dello stadio.

"Sono così felice ed entusiasta di tornare in Russia per una performance così unica", ha detto Williams, che prosegue “Ho fatto molto nella mia carriera e aprire la Coppa del Mondo FIFA davanti a 80.000 tifosi di calcio nello stadio e molti milioni in tutto il mondo è un sogno d'infanzia.”
"Vorremmo invitare i fan del calcio e della musica a far festa con noi in Russia, nello stadio, o sintonizzarci un po’ 'prima con i loro televisori per uno spettacolo indimenticabile."

L'inno ufficiale della Coppa del Mondo "Live It Up" è stato registrato da Will Smith, Nicky Jam ed Era Istrefi. Non è chiaro se il trio sarà in Russia per eseguire la propria canzone, sebbene l’inno del torneo sia tradizionalmente cantato alla cerimonia di apertura e di chiusura.

Il pianista Denis Matsuev sarà affiancato dalle star dell'opera mondiale Anna Netrebko, Yusif Eyvazov, Roberto Alanya, Ildar Abdrazakov, Aida Garifullina e Albina Shagimuratova per un concerto presso la Piazza Rossa di Mosca il 13 giugno.

Mondiali di calcio 2018, cerimonia di apertura: lo stadio Luzhniki  di Mosca

lo stadio Luzhniki  di Mosca ospiterà la prima e l'ultima partita dei mondiali di caldio 2018. Costruito negli anni '50, è stato utilizzato durante le Olimpiadi del 1980 e ospita la maggior parte delle partite giocate dalla squadra nazionale russa e in varie occasioni è stato sede di club cittadini Spartak, CSKA e Torpedo. I fan del Manchester United lo ricorderanno con affetto: è stato qui, sotto la pioggia battente, che il club ha vinto il suo terzo titolo europeo battendo il Chelsea ai rigori nel 2008.


 

Tags:
mondiali 2018mondiali di calcio 2018mondiali di russia 2018campionato mondiale di calcio 2018robbie williamsrobbie williams mondiali 2018cerimonia di apertura mondiali 2018
Loading...
in evidenza
Smart working, soft skills Ripensare il lavoro post-Covid

Il rigoletto

Smart working, soft skills
Ripensare il lavoro post-Covid

i più visti
in vetrina
Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C

Previsioni meteo: da lunedì nuova fiammata africana, punte massime fino a 38°C


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive

Citroen Berlingo, la soluzione ideale per le vacanze estive


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.