A- A+
Sport
Morte Astori: procura, a giudizio medico che ne certificò idoneità
Davide Astori (foto Lapresse)

La procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio per il medico Giorgio Galanti, accusato dell'omicidio colposo del capitano della Fiorentina Davide Astori. Galanti, ex direttore della medicina sportiva dell'ospedale di Careggi, certifico' nel luglio del 2017 l'idoneità sportiva del calciatore, morto nel marzo successivo nella notte precedente la gara di campionato Udinese-Fiorentina.

L'udienza preliminare è fissata per il prossimo 22 ottobre davanti al gup Antonio Pezzuti. Non ha ricevuto la convocazione l'altro medico indagato, il cagliaritano Francesco Stagno. La sua posizione, che riguardava idoneità rilasciate nel 2014, quando Astori militava nel club sardo, dovrebbe essere stata stralciata e destinata ad una richiesta di archiviazione da parte del pm Antonino Nastasi.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    morte astoriastori procuramorte astori procuramorte astori a giudizio medicomorte astori idoneità
    in evidenza
    Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

    Le foto delle vip

    Ferragni spettacolare a Parigi
    Calze a rete e niente slip

    i più visti
    in vetrina
    Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

    Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


    casa, immobiliare
    motori
    Renault svela gli interni della nuova Austral

    Renault svela gli interni della nuova Austral


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.