A- A+
Sport
Napoli, Insigne al 2022. De Laurentiis apre all'addio di Mertens

MERTENS ADDIO NAPOLI? DE LAURENTIIS: SE QUALCUNO CHIEDESSE LA CESSIONE CE NE FAREMO UNA RAGIONE"


"Il secondo ed il terzo posto hanno a che vedere solo con la contabilità. Quest'annata è fantastica, siamo gli unici in Europa ad avere quattro giocatori in doppia cifra". A parlare è il presidente del Napoli, De Laurentiis che nella conferenza stampa del rinnovo di Insigne fino al 2022 è stato un fiume in piena. "In difesa siamo a posto - continua il presidente - mi chiedete di Koulibaly e di un'offerta come quella del Chelsea dello scorso anno: bisogna sempre capire se i giocatori vogliono rimanere oppure no". Sul rinnovo di Insigne invece: "Ringrazio Giuntoli e Chiavelli che mi hanno coadiuvato, voglio ringraziare anche i tre procuratori che sono stati professionali, garbati ed intelligenti nella negoziazione. Se non fosse stato per il papà e per me stesso, non si sarebbe mai fatto giorno... sto scherzando". Su Mertens invece non si sbilancia sul rinnovo:"Se qualcuno chiedesse la cessione o ci fosse qualche pazzo che paga delle clausole...ce ne faremo una ragione un'altra volta e non sto parlando di Mertens, che ha una situazione familiare da chiarire: ne stiamo parlando, ha segnato grazie a Sarri e magari in un'altra squadra farà solo dieci gol. Nel calcio c'è bisogno di umiltà. Quando leggo che altre squadre vogliono Sarri mi fa solo piacere. A me non piace far rimanere le persone malvolentieri, e poi non conviene a nessuno. Ad un certo punto il calcio Napoli è un contenitore dove ci sono bandiere inaffondabili come Insigne e tutto il resto è in fieri perchè se cambiassi allenatore, il nuovo potrebbe essere catenacciaro e farebbe un gioco diverso" conclude De Laurentiis.


NAPOLI, INSIGNE RINNOVA FINO AL 2022


L'attaccante del Napoli, Lorenzo INSIGNE, ha rinnovato il suo contratto fino al giugno 2022. Lo ha annunciato il club azzurro su Twitter: "Sono molto contento che INSIGNE sia ora una bandiera del Napoli", ha detto il presidente Aurelio De Laurentiis.


NAPOLI, INSIGNE, FELICE DEL RINNOVO, HO REALIZZATO IL MIO SOGNO DI BAMBINO


"Sono più che felice, è quello che ho sognato da bambino. Sono cresciuto qui e sono orgoglioso e fiero di questa giornata, di aver rinnovato per altri cinque anni". L'attaccante del Napoli, Lorenzo INSIGNE, commenta così il suo rinnovo di contratto fino al giugno 2022. "Spero di non togliere mai più questa maglia e di vincere qualche trofeo importante, lo merita sia lo società sia la gente di Napoli -aggiunge il 25enne di Frattamaggiore-. Ho sempre avuto una responsabilità particolare, essendo napoletano i tifosi si aspettano sempre di più. Io ho sempre cercato di dare il massimo, non sono partito benissimo, ma nelle difficoltà sono cresciuto".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
napoliinsigneinsigne napoliinsigne napoli 2022mertens napolimertens de laurentiis
in evidenza
Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

Nino Cerruti

Addio al padre della giacca decostruita e maestro di Armani

i più visti
in vetrina
Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid

Sanremo 2022, diffuse le canzoni: tanto sentimento e poco Covid


casa, immobiliare
motori
Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport

Tokyo Auto Salon 2022: Toyota punta sul motorsport


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.