A- A+
Sport
Plusvalenze Juventus, due indagati non rispondono all'interrogatorio

Inchiesta Juventus sulle plusvalenze, due ex manager si rifiutano di rispondere ai magistrati 

Due degli indagati nell'inchiesta della procura di Torino sulle plusvalenze della Juventus decidono di tacere davanti ai magistrati, spiegando di volersi avvalere della facoltà di non rispondere. Si tratta di due ex manager del gruppo bianconero Stefano Bertola e Marco Re.

"Si tratta di questioni molto complesse e prettamente tecniche - ha spiegato il loro legale Luigi Chiappero- per rispondere occorre avere le carte da visionare per conoscere il contenuto delle contestazioni".

Intanto, i fari restano puntati anche su un terzo nome. Secondo quanto riferisce l'Ansa non potrà essere ascoltato dai pm uno dei personaggi considerati fra i testimoni piu' importanti dell'inchiesta plusvalenze.

Si tratta di Cesare Gabasio, avvocato, general counsel della società. Nel procedimento, la Juventus è formalmente indagata come persona giuridica. Gabasio e' stato indicato dal club come procuratore e legale rappresentante nell'ambito della chiamata in responsabilità (il riferimento e' al decreto legislativo 231 del 2001). Il suo ruolo, dunque, non consente ai magistrati di interrogarlo. 

Intanto, in procura, prosegue l'attività degli investigatori che nella gioranta di giovedì 2 dicembre potrebbero sentire un altro manager bianconero in qualità di testimone. 

 

 

Commenti
    Tags:
    juvejuventusplusvalenze




    in evidenza
    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    Guarda le immagini

    Al via le riprese del primo docufilm sulla vita privata di Alberto Sordi

    
    in vetrina
    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo

    Milano/ Nuovo flagship store per Swarovski: oltre 500 metri quadri in Duomo


    motori
    Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

    Citroën inaugura a Parigi “Le Chëvron” per presentate la nuova e-C3

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.