A- A+
Sport
Stadio Milan, scendono le azioni di Sesto: la nuova meta rossonera è...
Brahim Diaz, Leao, Theo Hernandez e Krunic (foto Lapresse)

Stadio Milan: San Siro o Sesto San Giovanni? Crescono le quotazioni di San Donato

Il Milan non arretra: questo stadio s'ha da fare. D'altronde, la questione è chiara: San Siro così com'è porta con sè emozioni, storia e il fascino irresistibile d'essere Scala del Calcio, ma i conti non tornano.

L'attuale casa del Diavolo porta incassi da circa 40 milioni a stagione (frutto di un entusiasmo del popolo rossonero che, chiuse le limitazioni del Covid, si è sempre riversato alle partite a colpi di 70mila presenze a partita). Pochi per poter competere contro le corazzate europeee. Un nuovo stadio ne varrebbe 120-150 e cambierebbero tante prospettive per un Milan che sogna di tornare a essere protagonista in Champions. Gerry Cardinale ne è conscio e il suo progetto rossonero è volto a riportare il Diavolo con continuità tra le prime 8 squadre del Vecchio Continente.

Già, ma dove sarà il nuovo stadio rossonero? Da qui alle prossime settimane verrà finalmente fatta chiarezza circa la questione legata al nodo del possibile vincolo sul Meazza. Se passerà, allora per il Milan sarà d'obbligo guardarsi attorno: con o senza l'Inter ("Ma perché non pensare che resti all'Inter e il Milan vada a costruire un nuovo stadio per esempio a Sesto?", aveva twittato Letizia Moratti nei giorni scorsi...):

E in questa logica attenti alle nuove opzioni. Tutti parlano di Sesto San Giovanni, ma le quotazioni di un impianto nelle aree ex Falck sono in ribasso rispetto a qualche mese fa. L'ipotesi, sia chiaro, non è sfumata, ma ora le possibilità che il Diavolo possa trasferirsi lì sono un po' meno alte. Non a caso il presidente del Milan, Paolo Scaroni, recentemente ha parlato di una terza via. Una "carta coperta".

 

Alternative? Quale può essere l'asso nella manica del Diavolo? Secondo quando risulta ad Affaritaliani.it, attenzione a San Donato e in particolare al quartiere San Francesco che ha il pregio di essere in un'area a cavallo fra la ferrovia e l’autostrada. Dunque facilmente raggiungibile dai tifosi e a due passi da Milano. Qualche rumors ha indicato la via anche verso Rho-Pero, ma l'ipotesi al momento è meno calda.

Leggi anche

Superlega, Tribunale Madrid: "Uefa-Fifa? Niente sanzioni ai club". Ma l'Ue...

Iscriviti alla newsletter
Tags:
leaostadio milan




in evidenza
Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

Politica

Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


motori
Mitsubishi ASX 2024: si rinnova per conquistare il segmento B-SUV

Mitsubishi ASX 2024: si rinnova per conquistare il segmento B-SUV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.