A- A+
Viaggi
Crociere, tendenza senza crisi. I dati

Di Eduardo Cagnazzi  

Il mercato delle crociere non conosce venti di crisi. Saranno infatti oltre 11 milioni i crocieristi movimentati dai porti italiani (+2,78% sul 2015) a fine anno, circa 5mila le toccate nave (+5,53%). Questi i dati principali che verranno diffusi il prossimo 30 settembre a La Spezia nel corso dell'Italian Cruise Day, il forum di riferimento in Italia per l'industria crocieristica, promosso ed organizzato da Risposte Turismo, società di ricerca e consulenza a servizio della macroindustria turistica. Secondo le proiezioni dell'organismo veneziano che Affaritaliani.it è in grado di anticipare, la Liguria si confermerà a fine anno la regione leader in Italia per numero di passeggeri movimentati nei propri porti, leadership ottenuta in virtù di oltre 2,6 milioni di passeggeri imbarcati e sbarcati (+2,1% sul 2015), seguita dal Lazio (poco più di 2,3 mln di passeggeri, +1,3%), Campania (1,7 milioni, +6,1%), Veneto (1,6, +1,1%) e Sicilia (oltre 1,1, +1,7%). Gli italiani che sceglieranno la vacanza sul mare non supereranno le 900mila unità, un numero lontano dalle previsioni degli operatori. La classifica delle toccate nave vedrà invece la leadership del Lazio (stimati 874 approdi nei suoi tre porti), cui segue la Campania (con 810 approdi nei porti di Napoli, Salerno, Sorrento, Amalfi, Capri, Positano e Agropoli) e la Sicilia (789 toccate a Palermo, Messina, Catania, Trapani, Giardini Naxos, Lipari, Porto Empedocle, Milazzo, Siracusa, Licata e Pozzallo). Analizzando nel dettaglio i risultati conseguiti dai singoli porti, secondo le stime di Risposte Turismo nel 2016 Civitavecchia si confermerà al primo posto con circa 2,3 milioni di passeggeri movimentati (+1,3% sul 2015) e 835 toccate nave (+5,2%), seguita da Venezia con 1,6 milioni di passeggeri (+1,1%) e 535 toccate nave (+2,7%) e Napoli con circa 1,3 milioni di passeggeri (+5,2%) e 480 toccate nave (+7,9%). "Il 2016 - afferma Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismo- si presenta come anno di stabilità o leggero aumento rispetto ai risultati del 2015, questi ultimi in significativa crescita sull'anno precedente. Si tratta dunque di dati da guardare positivamente, che confermano anche gli equilibri e le posizioni in classifica delle diverse realtà portuali. C'è però da attendere di conoscere le prime previsioni sul 2017, che daremo in occasione dell'Italian Cruise Day, per capire quale sarà nel medio periodo la traiettoria che i volumi di traffico disegneranno". A parte le previsioni, gli operatori italiani si stanno già attrezzando per intercettare i nuovi volumi di traffico di Costa Crociere, Msc e Royal Caribbean, i tre principali gruppi che realizzeranno da qui al 2022 qualcosa come ventidue navi, alcune delle quali opereranno nel Mediterraneo. E che, quindi, porteranno notevoli benefici sia alle compagnie che al territorio. Ogni toccata nave, infatti, genera circa mezzo milione di euro solo nell'indotto, in gran parte locale.

 

Tags:
crociere daticrociere tendenza
in evidenza
Jo Squillo in burqa per le donne La protesta scade nel ridicolo

GF VIP 2021

Jo Squillo in burqa per le donne
La protesta scade nel ridicolo

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.