I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Mario Draghi dimostri che Eugenio Scalfari si sbagliava
Sergio Mattarella e Mario Draghi

Il Paese merita di essere guidato dall’ex presidente della Bce

Di qui a mercoledì (“Il giorno della verità di fronte agli italiani”, ha dichiarato Renato Brunetta), quando, su invito del capo dello Stato Sergio Mattarella, si recherà in Parlamento a verificare se dispone di una maggioranza, il presidente del Consiglio Mario Draghi, consigliato dai partiti che vogliono bene all’Italia, dal Pd alla Lega a Forza Italia per citare i principali, ha tutto il tempo per decidere di rimanere a Palazzo Chigi.

Il premier ha condotto il Paese fuori dalla pandemia, sta gestendo al meglio i fondi di Next Generation EU. Un vero leader globale. Parla perfettamente inglese.  Dopo l’invasione della Ucraina da parte della Russia e con la guerra in corso, è tra i più ascoltati e autorevoli tra i capi di Governo e di Stato del mondo. Ci sono temi scottanti da governare: dal caro energia all’inflazione a livelli record, dal rischio di recessione alla possibile bomba sociale in autunno. L’Europa e la finanza internazionale - lo spread è salito e la Borsa di Milano ha perso più delle altre - guardano all’Italia, per usare le parole del commissario Paolo Gentiloni, “con preoccupato stupore.”

I 5 Stelle si sono assunti una responsabilità gigantesca nei confronti del Paese. Basta leggere i toni durissimi e inusuali del fondo di oggi del primo quotidiano nazionale. Tutti quegli italiani che sapevano di poter dormire sonni tranquilli e si sentivano in buone mani con Draghi a Palazzo Chigi, sperano che Eugenio Scalfari si sbagliasse: “Ogni Paese – disse con sarcasmo il genio del giornalismo italiano scomparso ieri – ha la classe politica che si merita.”

Iscriviti alla newsletter





in evidenza
Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

La coppia più famosa del giornalismo

Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.