Politica

La Polonia insorge: entra in vigore la legge contro l'aborto

 

Roma, 28 gen. (askanews) - Migliaia di persone, soprattutto donne, sono scese in piazza a Varsavia, in Polonia, dopo che il governo ha annunciato l'entrata in vigore della contestata sentenza della Corte costituzionale che limita fortemente il diritto all'aborto.La norma era stata stabilita da una sentenza ad ottobre 2020 ma l'entrata in vigore era stata ritardata dopo le enormi proteste in tutto il Paese. Senza preavviso, invece, il governo ne ha annunciato la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale scatenando nuove contestazioni. La sentenza in pratica vieta l'aborto ad eccezione dei casi di stupro, incesto o pericolo di vita per la madre.I manifestanti hanno sventolato bandiere arcobaleno e protestato con cartelli con scritto "Questo significa guerra" e "Libera scelta, no al terrore".