A- A+
Coronavirus
Cina, dai lockdown al liberi tutti: il sospetto di una guerra batteriologica

Covid e interessi sconosciuti 

Ci risiamo. Il COVID 19 colpisce ancora e, a tutt’oggi, delle sue origini se da laboratorio o naturali ancora non sappiamo nulla. Domanda semplice: Perché scrivi sul COVID 19? Da quanto è dato apprendere negli scali internazionali e nazionali arrivano aerei provenienti dalla Cina ed in questo periodo, per loro ammissione, vi sono problematiche non di poco conto basti pensare che si stimano circa 5.000 morti al giorno, centinaia di migliaia di persone contagiate e perfino intere città in lockdown.

Domanda: queste cose le sappiamo tutti perché scrivi? La persona che legge gli articoli desidera che ci sia sempre qualcosa di nuovo ed ecco allora cosa mi è venuto in mente. In un corso, per una eventuale guerra ipotetica, N. B. C. (Nucleare, Batteriologica e Chimica) il Comandante Istruttore, in riferimento alla batteriologica diceva: “In matematica, il risultato di uno alla enne è sempre uno, con la batteriologica una persona, portatrice di batteri, virus o altro organismo patogeno, presente in luogo dove vi sono molte persone provoca un contagio elevato alla ennesima potenza.

L’Europa in questo momento sta soprassedendo ad un eventuale ricorso al controllo sistematico delle persone provenienti dagli aeroporti cinesi, mentre in Italia fortunatamente, grazie per la lungimiranza, sono già state attivate le misure del caso ed i risultati si vedono. La mia, e magari non solo la mia, preoccupazione è che si ripeta l’allarme con il conseguente lockdown. Grazie ancora, ma abbiamo già dato! Ora quello che non si comprende è perché Pechino imbarchi sui voli diretti nel mondo persone, che come abbiamo visto una parte sono contagiate, senza fare controlli preventivi nelle aree di partenza.

Non sono un medico o un virologo, però mi piacerebbe avere una risposta adeguata da tutti i Paesi del mondo ed in primis vedere la presenza dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. La prima ondata di COVID 19 ci è costata troppo sia in termini di vite umane sia nel comparto economico-finanziario, generando a volte anche scandali e cattiva gestione e di questi se ne poteva fare a meno.

Per concludere non vorrei essere allarmista, ma mi nasce un dubbio: una volta passi, ma due non mi pare possa essere una coincidenza, o no? Per favore, si può prevenire adesso che sappiamo di cosa si tratta? O, forse, ci sono in ballo interessi che noi non conosciamo? Grazie. Vivere est militare – La vita è una guerra (Seneca)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
covid





in evidenza
Chi è Valentina Mira, la nuova Murgia candidata al Premio Strega

FdI contro il suo libro

Chi è Valentina Mira, la nuova Murgia candidata al Premio Strega


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.