A- A+
Coronavirus
Covid, anticorpi monoclonali causano mutazioni resistenti

Anticorpi monoclonali, il farmaco sotrovimab può causare mutazioni del Sars CoV-2 più resistenti allo stesso medicinale

Tra gli anticopri monoclonali più usati nel mondo per combattere il Covid-19 c'è il farmaco sotrovimab, che si è dimostrato particolarmente efficace contro la variante Omicron. Il suo utilizzo però, secondo quanto afferma uno studio condotto dall'Istituto per le malattie infettive dell'Università di Sidney, in Australia, potrebbe portare alla nascita di nuove varianti del virus Sars CoV-2 più resistenti allo stesso farmaco. Sarebbe "la prima volta che in clinica si scopre una resistenza a sotrovimab. Sebbene si tratti di un evento raro, questo evidenzia il ruolo cruciale della sorveglianza", affermano gli esperti.

Anticorpi monoclonali, sotrovimab può causare mutazioni più resistenti del virus

Sotrovimab neutralizza Sars-CoV-2 principalmente bloccandone l'ingresso nella cellula ospite, legandosi a una particolare regione della proteina Spike del virus. Lo studio osservazionale condotto dai ricercatori australiani è pubblicato sul 'New England Journal of Medicine' e si è svolto durante l'epidemia di Delta nel 2021, analizzando i primi 100 pazienti trattati col farmaco nella parte occidentale di Sydney. Il follow-up post-trattamento è stato richiesto in 23 pazienti e, su 8 di questi che avevano campioni respiratori rimanenti che potevano essere utilizzati nell'analisi genomica, 4 hanno sviluppato mutazioni resistenti. I dati hanno mostrato la persistenza di Sars-CoV-2 vitale in questi pazienti dopo le infusioni di sotrovimab e il rapido sviluppo di mutazioni del gene Spike associate in test in vitro a resistenza al farmaco.

"Abbiamo scoperto che il virus può sviluppare mutazioni all'interno del paziente diversi giorni dopo il trattamento con sotrovimab, il che riduce l'efficacia di questo trattamento di oltre 100 volte", ha spiegato l'autrice principale, Rebecca Rockett, del Sydney Institute for Infectious Diseases. Le mutazioni all'interno del sito bersaglio del farmaco sono state scoperte analizzando l'intera sequenza del genoma virale prima e dopo il trattamento. Queste mutazioni sono state rilevate in un "piccolo numero di pazienti", 6-13 giorni dopo il trattamento. "I campioni di virus resistenti - ha segnalato l'autore senior della ricerca Vitali Sintchenko - potrebbero essere facilmente coltivati ​​in laboratorio, un indicatore del fatto che gli individui che sviluppano resistenza possono trasmettere questo virus resistente ad altri".

Leggi anche: 

" Russia-Ucraina, fermate queste elites mondiali, stanno portando l'umanità alla distruzione

Guerra, benzina oltre 3 euro al litro e scaffali vuoti. Gli effetti in Italia

Guerra Ucraina? Anche in comunicazione, tra armi cinesi e laboratori biologici

Bonus energia: aiuti da 15mila euro di Isee in giù. Come funziona. I dettagli

M5s, Conte torna? Subito nuovi ricorsi. L'avvocato Borré pronto a rilanciare

Belen e Stefano De Martino sono tornati insieme: la conferma in un video

Sean Penn a Ctcf: "Zelensky la mia più grande ispirazione"

“Drive” di Daniel Pink: cosa guida davvero la motivazione nel lavoro

Enel, “Energie per Crescere” ha già interessato 700 giovani candidati

Mipel, al via la 121esima edizione della fiera dedicata alla pelletteria

Commenti
    Tags:
    anticorpi monoclonalicovid 19omicron





    in evidenza
    Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce

    MediaTech

    Giorgia Meloni compare in video e il cane impazzisce

    
    in vetrina
    Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

    Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League


    motori
    Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

    Lancia svela la Ypsilon HF e annuncia il ritorno nei Rally Gr4

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.